Strumenti e software – Domini http://www.domini.it Thu, 21 Jul 2016 14:55:26 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.5.3 Come migliorare la grafica di un sito con il flat design http://www.domini.it/post/5628/creazione-siti-web/ http://www.domini.it/post/5628/creazione-siti-web/#respond Mon, 27 Jun 2016 09:40:21 +0000 http://www.domini.it/?p=5628 Le mode vanno e vengono in ogni campo, e anche nel campo del web design la situazione non è diversa. Alcune mode (fortunatamente) passano con il tempo, altre invece diventano sempre più interessanti, arricchendosi di spunti lasciati da chi le usa e le trasforma secondo il proprio gusto. Il flat design nella creazione di siti web è decisamente …

L'articolo Come migliorare la grafica di un sito con il flat design sembra essere il primo su Domini.

]]>
creazione siti web

Le mode vanno e vengono in ogni campo, e anche nel campo del web design la situazione non è diversa. Alcune mode (fortunatamente) passano con il tempo, altre invece diventano sempre più interessanti, arricchendosi di spunti lasciati da chi le usa e le trasforma secondo il proprio gusto. Il flat design nella creazione di siti web è decisamente tra le mode che appartengono al secondo gruppo di tendenze. Ormai non è più una novità, ma incontra il favore di molti e continua a espandersi in nuove direzioni.

Semplice e universale, il flat design semplifica la navigazione dei siti e rende più veloce il caricamento sui browser. Una pagina che si carica rapidamente, dalla navigazione facile e intuitiva: il massimo che si possa desiderare da un sito web.

Ma cosa significa realizzare un sito web usando il flat design? Come rendere pratico questo principio teorico? Ecco 10 consigli su come fare un sito web dall’aspetto pulito e moderno.

  1.  Enfasi su cosa è importante

Forme geometriche, cornici, elementi tipografici: il flat design si fonda su questi elementi grafici. Ordine, simmetria e dimensioni sono importanti: vanno organizzati affinché il visitatore venga guidato verso il giusto punto della pagina (un form da compilare, il pulsante di acquisto, l’iscrizione a una newsletter).

  1. Uso del colore, risalto alla profondità

I colori permettono di migliorare l’aspetto del sito, determinando la profondità di campo delle pagine. Anche se la base del flat design è il 2D, con l’uso di qualche sfumatura e ombra i grafici sono in grado di aggiungere profondità.

  1. Solo gli elementi necessari

Tenere in ordine le pagine durante la creazione del sito è un esercizio che si perfeziona nel tempo. E’ importare distanziare gli elementi, rimuovere inutili decorazioni. Togliere, togliere, togliere.

  1. Evidenziare le voci cliccabili

Distinguere le voci cliccabili da quelle che non lo sono, senza ulteriori elementi grafici che appesantiscano l’aspetto della pagina. Una delle sfide che il flat design accetta e vince.

  1. Semplifica la navigazione

La semplicità del flat design inizia proprio da come imposti la navigazione sulle tue pagine. Suddividi il contenuto con criterio e usa le sottopagine se hai molto contenuto da pubblicare. Un menu troppo lungo disorienta gli utenti; poche voci con eventuali sottopagine sono da preferire.

  1. I font giusti al posto giusto

Meglio scegliere caratteri tipografici semplici, non barocchi, non corsivi e non troppo pieni. Sono più facili da leggere e riducono la confusione sulla pagina.

  1. Una bella palette di colori

Il design monocromatico è semplice e sbalorditivo, ma anche scegliendo un colore soltanto non significa che questo debba essere bianco, nero o grigio.

Mescolando e osando (con misura e sobrietà) si inventano nuovi interessanti contrasti.

  1. Icone appropriate

Un pilastro del flat design: le icone sono i cartelli stradali dei tuoi utenti. Li aiutano nella navigazione e focalizzano l’attenzione su un determinato punro. Altamente funzionali, vanno usate solo icone che possono essere comprese facilmente.

  1. Poche animazioni

Quando semplicità è cruciale, come nella creazione di un sito web flat, le animazioni che non servono davvero sono da tralasciare. Se le transizioni non apportano valore alla pagina, è meglio farne a meno o diventeranno una distrazione per gli tuoi utenti.

  1. Less is more

L’era della grafica semplice, chiara e pulita è davvero lontana dal tramontare. Togliere invece di aggiungere, riassumere piuttosto che allungare, semplificare al posto di arricchire: meno è meglio. Il  risultato professionale che si può ottenere seguendo i principi del flat design è sorprendente!

 

 

L'articolo Come migliorare la grafica di un sito con il flat design sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/5628/creazione-siti-web/feed/ 0
European Maker Week: un evento europeo per chi crede nell’ innovazione! http://www.domini.it/post/5588/european-maker-week/ http://www.domini.it/post/5588/european-maker-week/#respond Mon, 30 May 2016 10:03:03 +0000 http://www.domini.it/?p=5588 L’European Maker Week è un evento dedicato agli innovatori ed ai creativi digitali che si terrà dal 28 maggio al 5 giugno 2016 nei 28 paesi dell’Unione Europea. Si parte da Bruxelles con l’inaugurazione e si proseguirà per sette giorni. Gli eventi organizzati sono: mostre, visite guidate, open days, workshop didattici, ed infine eventi in cui …

L'articolo European Maker Week: un evento europeo per chi crede nell’ innovazione! sembra essere il primo su Domini.

]]>
European Maker Week

L’European Maker Week è un evento dedicato agli innovatori ed ai creativi digitali che si terrà dal 28 maggio al 5 giugno 2016 nei 28 paesi dell’Unione Europea. Si parte da Bruxelles con l’inaugurazione e si proseguirà per sette giorni.

Gli eventi organizzati sono: mostre, visite guidate, open days, workshop didattici, ed infine eventi in cui sarà possibile realizzare qualcosa.

L’obiettivo di questi eventi è quello di divulgare l’importanza della creatività a partire dalle scuole ma, allo stesso tempo coinvolgendo le istituzioni e tutti coloro che operano nell’ambito della comunicazione.

In Italia, Roma sarà un centro importante di promozione dal momento che qui si svolgerà Maker Faire Rome, la fiera più importante a livello europeo: un evento giunto già alla sua quarta edizione che si svolgerà a ottobre, dal 14 al 16. L’anno scorso i partecipanti sono stati più di 100000. Chissà se quest’anno saranno di più!

Gli eventi promossi saranno: il “Maker Kids @ Tempio di Adriano” e “Maker @ Explora”: laboratori e desk interattivi per bambini di tutte le età su coding, elettronica, ingegneria, tecnologia, software, Arduino, il “Design’IN Rome”: mostra nella quale verranno presentati progetti degli studenti dell’Università “Sapienza” di Roma. Il “3D Italy Open Day”, un workshop sulla digital fabrication.

A Milano, grande importanza avrà il “Creativity Workshop: Exploring digital technologies with teachers”, un evento organizzato dal Politecnico per gli insegnanti delle scuole elementari, medie e superiori per promuovere l’importanza delle nuove tecnologie.

Interessante, a Siena, l’evento “Wear it!” sullo sviluppo hi-tech relativamente al settore wearable. A Firenze, invece, durante l’evento “Kids&3D”, i bambini potranno imparare a disegnare gadget con un tablet e a realizzarli con una stampante 3D…

…Un modo piacevole e divertente per far si che i diversi paesi dell’UE possano conoscere la realtà dei FabLab, degli HackerSpace e dello sviluppo di hardware e software!

 

L'articolo European Maker Week: un evento europeo per chi crede nell’ innovazione! sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/5588/european-maker-week/feed/ 0
Build 2016, novità Microsoft da andar “fuori di testa”! http://www.domini.it/post/5381/build-2016-novita/ http://www.domini.it/post/5381/build-2016-novita/#respond Tue, 29 Mar 2016 12:49:22 +0000 http://www.domini.it/?p=5381 Il Build 2016 è ormai alle porte! Il Build è una conferenza annuale dedicata agli sviluppatori che si terrà anche quest’anno, dal 30 marzo al 1 aprile 2016, a San Francisco. Quest’anno potrebbe presentare qualcosa di totalmente nuovo, almeno secondo le recenti dichiarazioni. Alcuni dipendenti Microsoft hanno evidenziato come a Build 2016 la casa di …

L'articolo Build 2016, novità Microsoft da andar “fuori di testa”! sembra essere il primo su Domini.

]]>
Microsoft al Build del 2016Il Build 2016 è ormai alle porte!

Il Build è una conferenza annuale dedicata agli sviluppatori che si terrà anche quest’anno, dal 30 marzo al 1 aprile 2016, a San Francisco.

Quest’anno potrebbe presentare qualcosa di totalmente nuovo, almeno secondo le recenti dichiarazioni.

Alcuni dipendenti Microsoft hanno evidenziato come a Build 2016 la casa di Redmond avrebbe presentato qualcosa in grado di cambiare ogni cosa. Tra queste, anche affermazioni su Twitter molto positive sulle nuove feature di Windows 10 che verranno presentate durante la conferenza.

Il primo, tra questi, è stato Rich Turner, Program Manager Senior di Windows 10, il quale ha annunciato che gli utenti “andranno fuori di testa”.

Scott Hanselman, inoltre, Principal Program Manager e Community Architect per Azure, tra questi, ha dichiarato: ‘’these features are going to change everything. No joke. You can’t even.’’

Chissà se si tratta di un banale messaggio pubblicitario o se davvero ci saranno grandi innovazioni!

Sicuramente saranno messi alcuni punti fermi sullo sviluppo delle sue nuove piattaforme, le novità relative a Windows 10 in primis…

E sembra che sarà una vera occasione per Microsoft per illustrare le innovazioni e applicazioni universali di Xbox One, che saranno disponibili ai giocatori già dai prossimi mesi, Hololens ed i suoi servizi Cloud.

I dirigenti di  Microsoft non sono voluti scendere troppo nei dettagli quindi sarà difficile aspettarsi cosa davvero di straordinario l’azienda stia per presentare.

Relativamente al tema del software, sicuramente si affronteranno i temi sullo sviluppo di Windows 10 Redstone, la nuova evoluzione di Windows 10.

Chissà se la  Microsoft porterà a Build 2016 tante novità come nel 2015!

Del resto l’anno precedente, durante la stessa manifestazione, Microsoft dichiarò la sua volontà di consentire un porting facile delle applicazioni iOS ed Android all’interno di Windows 10 e allo stesso tempo introdusse prodotti nuovi, tra cui, Hololens.

L'articolo Build 2016, novità Microsoft da andar “fuori di testa”! sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/5381/build-2016-novita/feed/ 0
E gli utenti non si fidano di Google. Strano ma vero. http://www.domini.it/post/3604/e-gli-utenti-non-si-fidano-di-google-strano-ma-vero/ http://www.domini.it/post/3604/e-gli-utenti-non-si-fidano-di-google-strano-ma-vero/#respond Thu, 31 Jan 2013 10:11:34 +0000 http://www.domini.it/?p=3604 Una approfondita analisi del Ponemon Institue ha pubblicato la versione 2012 di uno studio interessante e per molti versi sorprendete, visto che coinvolge alcune tra le aziende più accreditate degli ultimi 20 anni. Sorprendente dicevamo, se si pensa che l’indagine fa riferimento alla fiducia che gli utenti o i clienti hanno di alcune aziende e …

L'articolo E gli utenti non si fidano di Google. Strano ma vero. sembra essere il primo su Domini.

]]>
Una approfondita analisi del Ponemon Institue ha pubblicato la versione 2012 di uno studio interessante e per molti versi sorprendete, visto che coinvolge alcune tra le aziende più accreditate degli ultimi 20 anni. Sorprendente dicevamo, se si pensa che l’indagine fa riferimento alla fiducia che gli utenti o i clienti hanno di alcune aziende e l’ argomento su cui avere o non avere fiducia è la privacy.

Nell’analisi ci si interroga infatti sull’ atteggiamento che certe aziende hanno nei confronti della Privacy e sul modo in cui questa viene tutelata, sulla base ovviamente del loro modo di trattare gli utenti, di rapportarsi a loro, di tutelare davvero la loro privacy. Quello che colpisce è che nella classifica delle aziende in cui riporre fiducia, dominano come c’era da aspettarsi le aziende IT, ma non mancano sorprese.

Grandi assenti infatti Google, Apple, Yahoo!. La classifica, basata su 100 mila consumatori premia invece American Express, Hewlett-Packard e Amazon per la tutela dei dati personali  mentre Ebay si piazza al nono posto. Mozilla invece sembra particolarmente orgogliosa del suo “Most Trusted Internet Company for Privacy” anche se in ventesima posizione, perché rappresenta in ogni caso un’ottima posizione, ancor di più se si pensa ai grandi esclusi. Nella classifica e nelle interviste fatte agli utenti però si nota anche come ci siano lamentele di vario tipo sulle motivazioni legate a questa scarsa fiducia nei confronti di certe aziende, dovuta per lo più a violazioni di account, scarsa padronanza nella gestione dei propri dati personali, poco controllo delle informazioni personali.

Quello che ci sembra insolito è proprio l’atteggiamento degli utenti verso certi giganti, sempre molto presenti nel panorama aziendale, soprattutto nel settore tecnologia che ha sempre più a che fare con la Privacy. Uno dei tempi più caldi sembra, perché le aziende si valutano come è giusto che sia anche e soprattutto da come ci trattano.

L'articolo E gli utenti non si fidano di Google. Strano ma vero. sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/3604/e-gli-utenti-non-si-fidano-di-google-strano-ma-vero/feed/ 0
Microsoft Office 2013, tutto pronto anche in Italia http://www.domini.it/post/3600/microsoft-office-2013-tutto-pronto-anche-in-italia/ http://www.domini.it/post/3600/microsoft-office-2013-tutto-pronto-anche-in-italia/#respond Tue, 29 Jan 2013 09:52:41 +0000 http://www.domini.it/?p=3600 Tutto pronto finalmente per Microsoft Office 2013, versione definitiva della nuova suite indispensabile per chi utilizza quotidianamente Word, Excel, PowerPoint e OneNote, installabile sul proprio PC (soltanto uno). Esistono varie versioni, pensate per tutte le necessità, a costi differenti. Si può scegliere la versione Office Home and Student 2013, per la famiglia, la scuola e …

L'articolo Microsoft Office 2013, tutto pronto anche in Italia sembra essere il primo su Domini.

]]>
Tutto pronto finalmente per Microsoft Office 2013, versione definitiva della nuova suite indispensabile per chi utilizza quotidianamente Word, Excel, PowerPoint e OneNote, installabile sul proprio PC (soltanto uno).

Esistono varie versioni, pensate per tutte le necessità, a costi differenti. Si può scegliere la versione Office Home and Student 2013, per la famiglia, la scuola e l’università  con Word, Excel, PowerPoint e OneNote, disponibile al prezzo di 119 euro.

C’è poi una versione più avanzata, al costo di 269 euro ovvero Office Home and Business pensata soprattutto per professionisti e aziende e poi la versione Professional, che include Publisher ed Access, al costo di 539 euro. Un’importante novità per queste nuove versioni di Office è invece Premium: in pratica la versione cloud in abbonamento a 99 euro l’anno, con cui è possibile utilizzare la suite completa al massimo su cinque PC e su dispositivi mobile. Si può avere poi lo spazio extra su Sky drive e 60 minuti di chiamate internazionali con Skype. Con Sky Drive si possono salvare documenti, programmi ed effettuare maggiori e forse migliori integrazioni con Linkedin, Facebook, Flickr.

Ci sono inoltre le evoluzioni di ciascun programma: Word permetterà una migliore gestione dei documenti in PDf, Outlook diventerà più social e probabilmente ci saranno tante altre novità, da scoprire in corso d’opera. Sul sito dedicato tutte le spiegazioni caso per caso, per scoprire quanto c’è da sapere sulle novità riguardo a questo prezioso strumento di lavoro e svago per chi utilizza il Pc ogni giorno.

L'articolo Microsoft Office 2013, tutto pronto anche in Italia sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/3600/microsoft-office-2013-tutto-pronto-anche-in-italia/feed/ 0
Megaupload, tante novità e qualche somiglianza http://www.domini.it/post/3581/megaupload-tante-novita-e-qualche-somiglianza/ http://www.domini.it/post/3581/megaupload-tante-novita-e-qualche-somiglianza/#respond Tue, 22 Jan 2013 11:52:51 +0000 http://www.domini.it/?p=3581 Le vicissitudini legate a Megaupload sono note a tutti, soprattutto per il suo principale autore, quel Kim DotCom accusato di pirateria informatica perché il suo sito offriva agli utenti la possibilità di scaricare gratis film e video senza alcuna autorizzazione. Dopo le vicende processuali, Kim DotCom era rientrato sui suoi passi, proponendo una versione di Megaupload …

L'articolo Megaupload, tante novità e qualche somiglianza sembra essere il primo su Domini.

]]>
Le vicissitudini legate a Megaupload sono note a tutti, soprattutto per il suo principale autore, quel Kim DotCom accusato di pirateria informatica perché il suo sito offriva agli utenti la possibilità di scaricare gratis film e video senza alcuna autorizzazione.

Dopo le vicende processuali, Kim DotCom era rientrato sui suoi passi, proponendo una versione di Megaupload più leggera, con dati che potevano essere caricati o scaricati solo dopo un’opportuna iscrizione con password.

Adesso per Megaupload ci sono novità ulteriori perché somiglia molto a quanto pare, a Dropbox o a Google Drive, strumenti utili per realizzare e gestire il proprio archivio. Nel caso di Megaupload nuova versione si potrà effettuare un primo login che dovrebbe mantenere l’account sicuro protetto da password e poi permettere agli utenti di caricare o scaricare video.

Una nuova forma quindi: non più un sito con accesso libero e possibilità di scaricare gratis ogni tipo di video, ma un accesso protetto da iscrizione (gratuita) e la gestione di una sorta di archivio, proprio come avviene con Dropbox o Google Drive, con in più la possibilità di gestirsi caricando e scaricando i video che si decide di vedere.

Un servizio di cloud a tutti gli effetti quindi, con in più una quantità di dati messi a disposizione che fa la differenza: 50 Gb gratis per tutti, più di Google e Dropbox. Se poi si ha bisogno di più spazio allora c’è da sostenere un costo che dovrebbe arrivare a 10 dollari per 500 Giga. Tutto in ordine quindi per Kim DotCom, anche se dietro l’angolo c’è chi aspetta sorprese a non finire e sicuramente non mancheranno a giudicare la fama di un personaggio come DotCom.

L'articolo Megaupload, tante novità e qualche somiglianza sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/3581/megaupload-tante-novita-e-qualche-somiglianza/feed/ 0
iPhone 5: calano le vendite. Problemi per Apple? http://www.domini.it/post/3568/iphone-5-calano-le-vendite-problemi-per-apple/ http://www.domini.it/post/3568/iphone-5-calano-le-vendite-problemi-per-apple/#respond Wed, 16 Jan 2013 09:53:30 +0000 http://www.domini.it/?p=3568 Sorprese di inizio anno per Apple e non del tutto positive. Le sorprese riguardano l’ultimo nato nel quartier generale di Cupertino, dove l’azienda di Steve Jobs realizza da sempre prodotti che diventano per molti irrinunciabili e soprattutto contribuiscono ad un notevole miglioramento del mondo della telefonia. Parliamo dell’ iPhone5, che ha per il momento venduto …

L'articolo iPhone 5: calano le vendite. Problemi per Apple? sembra essere il primo su Domini.

]]>
Sorprese di inizio anno per Apple e non del tutto positive. Le sorprese riguardano l’ultimo nato nel quartier generale di Cupertino, dove l’azienda di Steve Jobs realizza da sempre prodotti che diventano per molti irrinunciabili e soprattutto contribuiscono ad un notevole miglioramento del mondo della telefonia.

Parliamo dell’ iPhone5, che ha per il momento venduto molto meno del previsto, tanto che Apple ha ridotto gli ordini delle componenti necessarie ad assemblarlo, come dichiarato dal Wall Street Journal, fonte di riferimento quando si tratta di tecnologia, vendite, grandi aziende.

Con gli iPhone in crescita  è aumentata negli ultimi anni anche la concorrenza, basti pensare al successo di Samsung con il suo Galaxy che in poco tempo, grazie anche agli smartphone low cost ha superato la Apple per numero di prodotti venduti, facendo tremare un colosso come l’azienda dell’ indimenticato Steve Jobs e riuscendo ad inserirsi saldamente sul mercato. Complice la concorrenza quindi, l’iPhone ha visto un calo significativo delle vendite ma adesso con l’iPhone5 si comincia a risentire e tanto di questo andamento.

A seguito appunto della  crescita di Galaxy e Android le azioni Apple che prima avevano raggiunto un massimo storico di 705,7 dollari, hanno subito un progressivo declino, fino ai 520,30 dollari di venerdì 11 Gennaio. Per quanto riguarda invece le quote di mercato, Apple è passata da un controllo del 14,6 % al 23%, mentre Samsung è passata dall’8,8% al 31,3%.

I dati riportati sempre dal Wall Street Journal, si rivelano indicativi di una tendenza precisa e di aspettative forse deluse da parte dell’iPhone 5 verso gli appasionati ed i potenziali clienti. Dovrebbe forse anche Apple pensare come è stato per Google ad un portfolio più ampio di possibilità, prodotti, applicazioni dedicate agli utenti finali, oltre ad essere al momento molto condizionato dai cambiamenti all’interno della società, dalla morte di Steve Jobs ai cambi al vertice e nei ruoli chiave che condizionano come sempre l’andamento di una società, soprattutto nel settore smartphone, che ha bisogno di un’evoluzione costante e di un aggiornamento continuo.

L'articolo iPhone 5: calano le vendite. Problemi per Apple? sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/3568/iphone-5-calano-le-vendite-problemi-per-apple/feed/ 0
Tornano i Webinar di Register.it : si parla di strategie di vendita http://www.domini.it/post/3562/tornano-i-webinar-di-register-it-si-parla-di-strategie-di-vendita/ http://www.domini.it/post/3562/tornano-i-webinar-di-register-it-si-parla-di-strategie-di-vendita/#respond Mon, 14 Jan 2013 15:02:21 +0000 http://www.domini.it/?p=3562 Torna ed inaugura il nuovo anno la stagione di Register.it dedicata alla Formazione, con il corso online sulle strategie di vendita che si svolgerà il prossimo 16 Gennaio 2013. Questa volta dopo il successo delle sessioni precedenti, il Webinar è dedicato al mondo dei Reseller. Al centro dell’attenzione, in linea proprio con il programma Reseller, …

L'articolo Tornano i Webinar di Register.it : si parla di strategie di vendita sembra essere il primo su Domini.

]]>
Torna ed inaugura il nuovo anno la stagione di Register.it dedicata alla Formazione, con il corso online sulle strategie di vendita che si svolgerà il prossimo 16 Gennaio 2013. Questa volta dopo il successo delle sessioni precedenti, il Webinar è dedicato al mondo dei Reseller.

Al centro dell’attenzione, in linea proprio con il programma Reseller, pensato per i rivenditori di una gamma di prodotti Register.it c’è la possibilità di formarsi e scoprire come utilizzare e rivendere i prodotti proposti sul mercato da Register.it.

Si parlerà poi di come sviluppare l’acquisizione di nuovi clienti, andando quindi a scoprire nuove strategie per vendere di più e meglio.

Il programma Reseller del resto è da sempre dedicato a coloro che desiderano riproporre ai propri clienti prodotti e servizi Register.it. Si tratta per esempio di agenzie web, liberi professionisti, piccole e medie società che hanno a che fare con una clientela più o meno vasta ed utilizzando un minimo comun denominatore (per esempio il dominio e lo spazio web acquistato con Register.it) propongono alla clientela un prodotto più funzionale e completo, perché più facile per loro stessi da gestire.

Coloro che sono Reseller domini per esempio possono approfondire i temi che riguardano le loro strategie di vendita, pur mantenendo la caratteristica di essere appunto rivenditori a tutti gli effetti e dunque di dover gestire più prodotti per un unico cliente. In occasione del Webinar, che ricordiamo si svolgerà mercoledì 16 Gennaio alle ore 15, collegandosi al link dedicato al corso si potranno approfondire i temi riguardanti la gamma di prodotti, la gestione dei domini, le soluzioni hosting, i pack pronti ad essere utilizzati e molto altro. Si comprenderà quindi come da rivenditori si può affrontare il mondo dei prodotti Register.it, senza perdere di vista il fine ultimo che è il miglioramento delle proprie strategie di vendita.

Il Webinar sarà tenuto da Francesco Magnano, Sales Manager del gruppo Dada, da tre anni è alla guida dei team commerciali di Italia, Francia e Spagna e country manager di Nominalia.com.

L'articolo Tornano i Webinar di Register.it : si parla di strategie di vendita sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/3562/tornano-i-webinar-di-register-it-si-parla-di-strategie-di-vendita/feed/ 0
Messenger chiude il 15 Marzo http://www.domini.it/post/3557/messenger-chiude-il-15-marzo/ http://www.domini.it/post/3557/messenger-chiude-il-15-marzo/#respond Fri, 11 Jan 2013 10:45:04 +0000 http://www.domini.it/?p=3557 Messenger chiuderà i battenti il 15 marzo. Se ne era parlato già lo scorso novembre quando la chiusura di Messenger era stata annunciata da più parti e poi era rimasta nell’ aria fino ad oggi, quando ormai la notizia sembra essere confermata. Le intenzioni sono quelle di spostare gli utenti su Skype già nel 1° …

L'articolo Messenger chiude il 15 Marzo sembra essere il primo su Domini.

]]>
Messenger chiuderà i battenti il 15 marzo. Se ne era parlato già lo scorso novembre quando la chiusura di Messenger era stata annunciata da più parti e poi era rimasta nell’ aria fino ad oggi, quando ormai la notizia sembra essere confermata.

Le intenzioni sono quelle di spostare gli utenti su Skype già nel 1° trimestre di quest’anno, per cui entro il prossimo 15 Marzo 2013 tutti gli utenti che hanno account dovranno utilizzare Skype, tutti tranne gli utenti in Cina, che potranno ancora utilizzare la piattaforma gestita a livello locale.

Gli utenti quindi vedranno comparire un messaggio  in cui si dirà in pratica che per loro è il momento di aggiornare Messenger passando direttamente a Skype. E del resto non poteva essere altrimenti per Microsoft, dato che conservare entrambi i servizi risultava quasi del tutto inutile.

Le novità riguardano ovviamente tutti i servizi offerti da Messenger che si troveranno ad essere importati in toto su Skype e potranno quindi essere adottati a tutti gli effetti, in modo che nessun utente possa perdere contatti e abitudini di comunicazione. Il 15 marzo quindi su Messenger si potrà effettuare l’acceso, ma subito ci sarà una richiesta di aggiornamento per cui e con cui si potrà proseguire nelle attività ormai familiari ai numerosi iscritti.

Il futuro sarà senza dubbio caratterizzato dalle reazioni di tutti coloro che avevano Messenger tra i sistemi di comunicazione preferiti, che se ancora non l’avessero fatto dovranno necessariamente abituarsi a Skype, ormai a tutti gli effetti il canale privilegiato per chat, videochiamate e telefonate, cresciuto in fretta negli ultimi due anni, che adesso andrà anche grazie a Messenger a superare gli oltre 300 milioni di utenti.

L'articolo Messenger chiude il 15 Marzo sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/3557/messenger-chiude-il-15-marzo/feed/ 0
Addio Netbook. Per sempre ? http://www.domini.it/post/3540/addio-netbook-per-sempre/ http://www.domini.it/post/3540/addio-netbook-per-sempre/#respond Fri, 04 Jan 2013 10:09:29 +0000 http://www.domini.it/?p=3540 Era stato presentato come il prodotto tecnologico dell’anno, come esempio di innovazione e come strumento utile per comunicare ancor più rapidamente ed in modo pratico, viste le dimensioni ridotte e la facile trasportabilità. Introdotto da Acer e Asus inizialmente nel 2007 si è poi proposta una versione più leggera, con cui si è andati verso …

L'articolo Addio Netbook. Per sempre ? sembra essere il primo su Domini.

]]>
Era stato presentato come il prodotto tecnologico dell’anno, come esempio di innovazione e come strumento utile per comunicare ancor più rapidamente ed in modo pratico, viste le dimensioni ridotte e la facile trasportabilità.

Introdotto da Acer e Asus inizialmente nel 2007 si è poi proposta una versione più leggera, con cui si è andati verso un calo delle vendite nel 2009, fino ad una mesta uscita di scena.

Del resto la concorrenza da parte dei tablet si è fatta subito sentire, con un sorpasso vero e proprio: sono stati venduti ad oggi 63 milioni di tablet, contro i 30 milioni di netbook come indicato anche da The Guardian in una recente analisi.

Non ci sono solo i Tablet, ad insidiare il mercato, un ostacolo potrebbe essere anche un ritorno al mondo dei portatili con il Chromebook prodotto da Samsung, sistema operativo ideato da Google, prodotto che i più appassionati guardano con attenzione, vista un’uscita sul mercato interessante e tutto sommato conveniente.

Sembra quindi scontato il trapasso di un prodotto che voleva fare la differenza, ma che presto si è rivelato pieno di problematiche e di difficoltà nel crescere su un mercato ricco di prodotti che fanno a gara per essere innovativi, ma non sempre trovano il consenso del pubblico spesso esigente più di quanto non si immagini. La parabola discendente del netbook è certamente dovuta a tanti aspetti, non solo la concorrenza, ma anche la percezione di uno strumento non proprio così utile come sembrava all’inizio: sì la leggerezza, sì la facile trasportabilità, ma alcuni limiti sono stati comunque sia riscontrati, forse legati alla gestione di alcuni programmi, forse per altri versi legati alle possibilità di utilizzo, ma di sicuro si tratta di un prodotto che sta scomparendo senza troppo clamore. Vedremo se ci sarà a breve un sostituto ufficiale oppure quella del portatile super leggro resterà un’esperienza isolata, la storia di un successo breve e non troppo intenso, che probabilmente renderà protagonista un altro prodotto, magari più all’ avanguardia di altri e dello stesso netbook, che a quanto pare sembra aver deluso le aspettative dei più.

L'articolo Addio Netbook. Per sempre ? sembra essere il primo su Domini.

]]>
http://www.domini.it/post/3540/addio-netbook-per-sempre/feed/ 0