Home / Identità online / “Ho ricominciato, devo tutto al web”. La storia di un imbianchino rilanciato dalla rete

“Ho ricominciato, devo tutto al web”. La storia di un imbianchino rilanciato dalla rete

imbianchino

Si chiama Felice Mulfari e fa l’imbianchino, ma ha conosciuto momenti di crisi molto difficili, che ha deciso di rendere pubblici affinché la sua storia possa essere d’esempio a chi come lui ha bisogno di ricostruire la propria presenza, la propria attività e forse la propria azienda.

Nel 2008 l’azienda di Mulfari che si occupa di tinteggiature e piccoli restauri aveva subito una battuta d’arresto, complice il momento economico difficile. Per provare a rilanciarsi sul mercato, Mulfari ha accettato il supporto del figlio, esperto in Comunicazione Online che ha trovato alcune soluzioni molto adatte. Nel 2011 è nato il sito mulfarimbianchino.it per dare una prima identità all’azienda e alle attività di Felice. Al sito ha fatto seguito una newsletter con cui aggiornare i clienti e poi un blog su cui raccontare temi legati alle varie tecniche di pittura, le vernici, i colori, le proposte.

E così passo dopo passo l’imbianchino Mulfari è riuscito a ricostruire la propria attività e a recuperare alcuni clienti, ma anche a trovarne di nuovi. Non solo, le attività vengono promosse anche attraverso i social ed i dati sono davvero incoraggianti: 20 clienti nel 2012, 40 nel 2013 e 60 nel 2014. Un vero e proprio caso oggetto di attenzione, trattato anche in una tesi di laurea sulle potenzialità della comunicazione online, che passa anche attraverso i blog e i contenuti di qualità. Un caso di cui stanno parlando alcuni dei principali quotidiani nazionali e che testimonia ancora una volta l’importanza di una presenza online curata nei dettagli attraverso tutti i molteplici strumenti che la rete mette a disposizione, ma che sono garantiti dagli specialisti del web che possono dare il proprio contributo anche e soprattutto a chi intende rilanciarsi o promuovere la propria attività.

Grazie alla costanza e alla determinazione del figlio quindi, Felice ha colto nel segno, riuscendo a costruirsi passo dopo passo una presenza in rete più solida, più concreta e senza dubbio più redditizia. L’auspicio è che ovviamente cresca tutto ancora molto, ma certamente la rete offre a volte occasioni davvero uniche, soprattutto a chi ha bisogno di rilanciarsi. E la storia di Mulfari che è stato anche invitato a Montecitorio lo scorso 7 maggio per raccontare la propria esperienza, può diventare la storia di tutti.

Vedi Anche

Nord Corea: svelati i domini registrati

Nei giorni scorsi un episodio, legato a un errore di configurazione, ha fatto in breve …