Home / Google / Google Maps: dalla mappa del globo alle liste dei mondi

Google Maps: dalla mappa del globo alle liste dei mondi

Se la direzione futura del panorama digitale è quella di ristrutturarsi totalmente per una configurazione perfetta ed esclusiva nei confronti dei dispositivi mobili, fra le nuove di Google troviamo le Liste di Google Maps.

L’articolo che annuncia la novità  sul Google Blog si conclude in modo ambizioso:

“Now that we’ve got the world mapped, it’s your turn to map your world with Lists.”

La neorilasciata funzionalità è stata pensata e sviluppata principalmente per sistemi iOS e Android, consente all’utente di memorizzare i luoghi preferiti all’interno della mappa virtuale del globo.

Nella sezione your places Google suggerisce tre tipologie di liste (Favorites, Want To Go e Starred), permette inoltre di crearne nuove garantendo massima personalizzazione. Una volta rinominata e una volta fornita una descrizione facoltativa, è sufficiente toccare l’icona del luogo interessato e dare il comando “save” per aggiungerlo alla lista desiderata.
La memorizzazione non è vincolata ad un edificio fisico o ad un’attività presente nel database di Google, è possibile tenere traccia anche di spazi aperti (i quali di solito, sono scarsamente considerati).

Nel rispetto delle politiche di “sharing is caring”, Google ha introdotto la condivisione delle liste: con un semplice passaggio è possibile inviarle ad altri utenti via messagio, mail, social network o attraverso la semplice generazione di un link. In aggiunta, le liste sono accessibili da remoto.

In termini di User Experience, Google garantisce la possbilità agli utenti di depositare gli itinerari preferiti o desiderati, di accedervi in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo, e di classificarli secondo parametri personali (come ad esempio “best italian restaurants in New York”, “BBQ in in Cleveland”, “panoramic spots in San Francisco” ecc.).

In termini di web marketing invece, i veri vantaggi sono insiti nelle public list: la condivisione delle liste può realizzarsi anche con il pubblico. Queste saranno disponibili a tutti gli utenti che effettuano ricerche nella determinata zona, con keyword correlate al nome della lista.

Per ogni metropoli del mondo si possono trovare diverse app il cui scopo è quello di guidare l’individuo nella città  in termini di percorsi culturali, gastronomici e paesaggistici; questa funzionalità di Maps unifica le features di diverse piattaforme sotto una unica.

Google, ancora una volta, sarà in grado di migliorare il livello di dettaglio delle sue mappe grazie alle indicazioni e alle informazioni degli utenti.

Vedi Anche

Google Maps ci porta …sulla strada

Chiunque abbia letto il romanzo “Sulla strada” di Kerouac padre del movimento della beat Generation …