Acquisizione Twitter: c’è attesa per le conferme ufficiali

La notizia dell'acquisizione di Twitter circola in rete ormai da alcuni giorni. Si è parlato a lungo delle difficoltà del sito di di microblogging, che a fronte di una crescita esponenziale ha dovuto fare i conti con la concorrenza e i numeri dei più grandi social network, Facebook in testa. Non sono bastate le nuove funzionalità rilasciate molto spesso a far stabilizzare la società, che da giorni ormai sta cercando di concludere alcune operazioni finanziarie che la vedono acquisita da gruppi più ampi e solidi. Stando alle notizie più recenti in corsa  ci sarebbero Google, Saleforse e anche Disney, stando a quanto pubblicato dal sito Bloomberg.In particolare la società di Bob Iger, il CEO dell'azienda, si è trasformata negli anni da società dedita all'intrattenimento per i più piccoli con cartoni animati, parchi divertimento, gadget, a vera e propria media company, con investimenti concreti anche nel settore dell'informazione. L'assenza di un investimento concreto [...]

2016-10-07T16:37:21+00:00 ottobre 7th, 2016|Novità, Twitter|

#CiaoMarco, l’addio sui social al ‘’leone della libertà’’

L’hashtag #CiaoMarco è stato più volte citato sui social da migliaia di cittadini, artisti, politici, amici di Marco Pannella a seguito della sua morte a 86 anni nella clinica romana che lo ha ospitato più volte dopo i suoi scioperi della fame e della sete. Marco Pannella, nel 1955, fu uno dei fondatori del Partito Radicale con Ernesto Rossi, Leo Valiani, Mario Pannunzio ed Eugenio Scalfari. Nel 1963 diventò segretario del partito, seguendo un tipo di politica anticlericale e antimilitarista affrontando numerose battaglie per difendere i diritti e le libertà civili, tra cui la lotta per il divorzio e per l’aborto. Una tra le battaglie politiche più celebri fu quella relativa alla ‘partitocrazia’ dove in occasione di spazi a lui riservati in tribuna politica, si presentò legato ed imbavagliato. Nel 2001, fu uno tra i fondatori del movimento politico Radicali Italiani, sezione italiana del Partito Radicale Transnazionale e, Successivamente, nel [...]

2016-05-26T08:58:10+00:00 maggio 23rd, 2016|Twitter|

Buon Compleanno, da Twitter!

Una nuova funzionalità si affaccia al mondo dei social network, proveniente da Twitter, il social dei 140 caratteri, che non si è lasciato intimidire dallo strapotere di Facebook ma che è riuscito non solo a mantenere i suoi utenti, ma a continuare a crescere, senza fermarsi. Adesso ha deciso di mettere in piedi una nuova funzionalità, legata al compleanno dei suoi utenti. Chiederà infatti, ma senza che sia obbligatorio, la data di nascita degli iscritti: sarà così possibile inviare automaticamente tweet sul proprio compleanno agli utenti che potranno ricevere gli auguri. Non solo, gli utenti attraverso questa nuova funzionalità vengono in qualche modo profilati e possono essere coinvolti in varie campagne pubblicitarie. Un’azione importante, per indirizzare nel modo migliore le tante campagne pubblicitarie e le informazioni attraverso il social, ma anche attraverso le informazioni che emergono dagli utenti. Utenti che ovviamente vengono informati della loro profilazione e della concreta possibilità di [...]

2015-07-07T08:34:18+00:00 luglio 7th, 2015|Twitter|

Twitter perde utenti?

Come ogni anno Twitter ha reso noti i dati finanziari dell’ultimo trimestre, confermando una crescita nei ricavi, ma non nel numero degli utenti. Sono aumentati infatti gli introiti pubblicitari e i ricavi sono arrivati a 479 milioni di dollari, il 97 per cento in più, ma non sono aumentati gli iscritti. Una crescita in termini di utenti più lenta per tanti motivi, appena l’1,4 per cento, con una perdita netta  di 125,4 milioni di dollari, inferiore rispetto ai 511,5 milioni di del 2013. Stando a quanto dichiarato dal CEO di Twitter, Dick Costolo, l’attenzione dovrebbe spostarsi sugli importanti dati finanziari e sugli importanti traguardi raggiunti, mentre non è stato considerato in secondo piano il rallentamento degli iscritti. Costolo ha spiegato poi che ci sarà un recupero di utenti nei primi mesi di quest’anno e che Twitter prevede una crescita di 13-16 milioni di utenti nel trimestre da poco iniziato. Una condizione [...]

2015-06-18T13:24:46+00:00 febbraio 18th, 2015|Twitter|

Google cinguetta: siglato un accordo Google-Twitter

Importanti novità nel mondo del Web, con la notizia apparsa stamattina secondo cui Google ha stretto un’importante partnership con Google per far sì che i cinguettii compaiano nei risultati del motore di ricerca. Tra qualche mese quindi oltre a contenuto ottimizzato, vedremo anche comparire i tweet dei 284 milioni di utenti del microblog. Un accordo che ha un duplice significato: da una parte un tentativo di incrementare gli utenti e le entrate pubblicitarie e dall’altra un importante introito per Google, che allargherà il proprio margine di mercato. Da tempo Google e Twitter stanno cercando un accordo, ma non si era mai concluso molto, tanto da spingere Twitter a cercare la collaborazione di Bing, il motore di Microsoft senza mai arrivare del tutto al punto. Il vero motivo va ovviamente anche ricercato nella concorrenza con Facebook che conta 1,4 miliardi di iscritti e 300 milioni su Instagram. Un tentativo, quello di [...]

2015-06-18T13:29:20+00:00 febbraio 6th, 2015|Google, Twitter|

Twitter lotta contro lo spam: battaglia contro gli utenti finti

Fingere di essere ciò che non si è. Prendersi gioco degli altri. Fare pubblicità ai propri link. Inviare messaggi pubblicitari molto nascosti, quasi sottobanco. Ecco alcuni dei temi più complessi  e articolati contro cui si sta sollevando e non senza polemiche, Twitter. Il sito di micro-blogging più famoso al mondo ha intrapreso una vera e propria crociata contro chi utilizza in modo improprio o illeggitimo  Twitter. La battaglia si rivolge soprattutto agli utenti finti o a coloro in modo un po’ troppo inusuale ed eccessivo, utilizzano Twitter al solo scopo di farsi pubblicità: utenti finti, link pubblicitari troppo espliciti, eccesso di spam. Questo in buona sostanza il tessuto in cui Twitter si sta muovendo per cercare di far fronte ad un problema ostico che da sempre sta complicando la vita di molti social media. Tanto da spingere Twitter a rivolgersi al Tribunale di San Francisco, denunciando cinque sviluppatori per la [...]

2015-06-18T13:31:12+00:00 aprile 12th, 2012|Twitter|

La Cina controlla Twitter e gli altri

C’è una forte azione di intervento e controllo da parte delle autorità Cinesi e riguarda ancora una volta la rete e in particolare Twitter (al momento bloccato) e i tanti siti di microblogging (in Cina weibo) che permettono di diffondere le notizie e commentarle con facilità e semplicità. La tendenza a commentare le notizie, riferendosi di continuo alle autorità ed alla classe politica ha spinto infatti nei giorni scorsi il Governo ad intervenire con azioni precise volte a censurare per non dire bloccare in modo aspro ogni tipo di fuga di notizie, raccontate in 140 caratteri. Il tutto attraverso appunto azioni di censura che come ha precisato l’ Economist ci offrono anche un’idea di come sia controverso il rapporto tra autorità e siti di microblogging. “È difficile sovrastimare quanto l’arrivo dei siti di microblogging abbia cambiato il rapporto tra i governanti e i governati negli ultimi due anni”. Lo scenario [...]

2015-06-18T13:31:31+00:00 marzo 19th, 2012|Twitter|

Brasile Vs Twitter

Solo qualche giorno fa c’era stata la notizia legata alla censura su Twitter che aveva fatto gridare alla polemica, con scambi di critiche e botta e risposta continui. Oggi si aggiunge la denuncia da parte del governo Brasiliano verso Twitter perché ci sono utenti che forniscono informazioni  relative alla posizione dei posti di blocco di polizia e di autovelox. La denuncia, portata avanti per voce del procuratore generale Luis Inàcio Lucena Adams verrà valutata dalla corte federale poiché le informazioni diffuse via Twitter violano il codice civile e penale, soprattutto perché mettono chiunque lo voglia in condizione di sfuggire alla legge, invece di rispettarla o in alternativa di trovare il modo di farla rispettare. Questo in buona sostanza il succo della denuncia, che per ora non ha trovato la replica di Twitter o dei suoi rappresentanti: si tratta però del primo caso collegato alla nuova policy di cui si è [...]

2012-02-10T11:09:47+00:00 febbraio 10th, 2012|Twitter|

Twitter dice sì al blocco dei messaggi, polemica in rete

Ha scelto una comunicazione ufficiale online direttamente sul suo blog Twitter, servizio di microblogging divenuto ormai più che popolare, per comunicare la scelta di aderire al blocco di alcuni messaggi. “The open exchange of information can have a positive global impact…almost every country in the world agrees that freedom of expression is a human right. Many countries also agree that freedom of expression carries with it responsibilities and has limits.” Si legge nelle prime righe del comunicato, come a ribadire un concetto importante e sostanziale: sappiamo di entrare in paesi che la pensano diversamente da noi, che hanno una concezione differente di libertà di espressione anche e soprattutto online e non possiamo fare altro che adeguarci, intervenendo se necessario a bloccare i messaggi che possono essere dannosi. Questo sostanzialmente quanto hanno voluto comunicare scatenando come era ovvio un vespaio di polemiche. Se si segue l’hashtag #TwitterCensored sono moltissime le proteste [...]

2015-06-18T13:31:51+00:00 gennaio 31st, 2012|Twitter|

Ufficiale: Twitter ha comprato TweetDeck

Si aspettava la conferma ufficiale e adesso c’è anche quella. Twitter ha acquistato TweetDeck. Non è un gioco di parole, ma semplicemente l’operazione finanziaria più importante mai fatta dal social network cinguettante. TweetDeck è una start-up britannica che ha realizzato un’applicazione che consente la gestione di messaggi su vari social network, a partire da un’unica interfaccia. Con il suo utilizzo, postare su Twitter, mandare messaggi con Facebook e aggiornare il proprio curriculum su Linkedin, diventa ancora più semplice e veloce. I numeri che ne hanno decretato il successo parlano da soli: 20 milioni di utenti da portare in dote. Da Twitter, il CEO Dick Costolo ha spiegato l’importanza di un’operazione del genere, costata 40 milioni di dollari. “Questa acquisizione è un importante passo avanti per noi. TweetDeck assiste i brand, gli editori e gli operatori del mercato attraverso una piattaforma potente capace di tracciare in real time le conversazioni d'interesse. [...]

2011-05-26T16:12:55+00:00 maggio 26th, 2011|Twitter|