Domini.it » registrazione domini http://www.domini.it Fri, 01 Aug 2014 08:08:55 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=3.8.1 Nuovi domini, registra il tuo! http://www.domini.it/post/4383/nuovi-domini-registra-il-tuo-2/ http://www.domini.it/post/4383/nuovi-domini-registra-il-tuo-2/#comments Thu, 20 Feb 2014 09:29:14 +0000 http://www.domini.it/?p=4383 Con le nuove liberalizzazioni, c’è una grande opportunità nel mondo dei domini ed è la libertà di registrare esattamente l’estensione che ci interessa. Opportunità che vogliamo ricordare a chiunque fosse interessato a coglierla per ribadire l’importanza di una presenza in rete solida, costruttiva e possibilmente redditizia. Per farlo Register.it offre una grande occasione, legata proprio alle liberalizzazioni […]

L'articolo Nuovi domini, registra il tuo! sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
Nuovi Domini di primo livello - Nuovi gtld - Top Level DomainCon le nuove liberalizzazioni, c’è una grande opportunità nel mondo dei domini ed è la libertà di registrare esattamente l’estensione che ci interessa. Opportunità che vogliamo ricordare a chiunque fosse interessato a coglierla per ribadire l’importanza di una presenza in rete solida, costruttiva e possibilmente redditizia.

Per farlo Register.it offre una grande occasione, legata proprio alle liberalizzazioni e ai domini che entrano in quella fase di disponibilità che precede la registrazione effettiva. La possibilità è collegata proprio alle registrazioni possibili, collegate alla attività di ciascuno ed alla necessità di avere in rete un’identità forte ed avere un indirizzo che dice già tutto di noi, della nostro raggio d’azione e delle nostre competenze.

Tutto quello che c’è da fare è tenere sotto controllo le liberalizzazioni e non appena il dominio è disponibile registrarlo.

Gli amanti della cucina non potranno lasciarsi sfuggire .KITCHEN, o gli amanti del mondo della fotografia non potranno non registrare non appena sarà disponibile .PHOTOGRAPHY se tra i loro progetti c’è per esempio un sito che parli di ricette o un progetto  per presentare le proprie fotografie. Una serie di liberalizzazioni che ha una forte componente identificativa: l’identità di ognuno passa attraverso la sua professione, i suoi hobby, le sue caratteristiche e per vederla affermata e definita avere una corrispondente identità online.

È importante quindi non lasciarsi sfuggire l’opportunità di costruire in rete una presenza solida, capace di garantire una forte identità aziendale che passa attraverso estensioni fortemente identificative. Tutto quello che occorre è un po’ di pazienza nel seguire le date di rilascio dei nuovi domini, trascorse le quali è possibile registrare e garantirsi così il proprio dominio.

Tra i domini già registrabili c’è che l’imbarazzo della scelta: oltre al già citato .photography risultano già disponibili da qualche giorno i domini .BIKE, .GALLERY, .GURU, solo per citarne alcuni.  Proprio oggi sono disponibili per la registrazione i domini .CONSTRUCTION, .LAND, .DIRECTORY, .TODAY, .CONTRACTORS, .TECHNOLOGY e il già citato .KITCHEN. Essere riconoscibili online è il primo passo verso un successo di pubblico e di mercato, ecco perché è importante non lasciarsi sfuggire l’occasione.

L'articolo Nuovi domini, registra il tuo! sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/4383/nuovi-domini-registra-il-tuo-2/feed/ 0
Domini: cosa è successo nel 2013 http://www.domini.it/post/4307/domini-cosa-e-successo-nel-2013/ http://www.domini.it/post/4307/domini-cosa-e-successo-nel-2013/#comments Thu, 02 Jan 2014 15:26:47 +0000 http://www.domini.it/?p=4307 Prima di avventurarci in quello che succederà nel 2014 appena iniziato, raccontandovi giorno per giorno novità, curiosità e notizie su quanto accade in tema di domini, vogliamo riflettere ancora un istante sull’anno appena chiuso, ovviamente sul tema domini e registrazioni. Il 2013 è stato un anno denso di avvenimenti, alcuni molto importanti, che hanno segnato […]

L'articolo Domini: cosa è successo nel 2013 sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
domini_2013

Prima di avventurarci in quello che succederà nel 2014 appena iniziato, raccontandovi giorno per giorno novità, curiosità e notizie su quanto accade in tema di domini, vogliamo riflettere ancora un istante sull’anno appena chiuso, ovviamente sul tema domini e registrazioni.

Il 2013 è stato un anno denso di avvenimenti, alcuni molto importanti, che hanno segnato l’andamento del mondo dei domini registrati e da registrare. Ci sono stati poi episodi di vulnerabilità più o meno gravi, crescite sul mercato, decisioni dell’ ICANN di un certo peso e molto altro ancora. Vediamo alcuni avvenimenti.

Vulnerabilità del Registro di Sicurezza
Ci sono state 23 violazioni nella sicurezza del Registro di Sistema. Incidenti nella registrazione di ccTLD popolari come .CN (Cina), .BE (Belgio), .MY (Malaysia) sono stati tutti influenzati da problemi derivanti da attacchi DDoS, Social Engineering e attacchi Brute Force.

Il mercato dei domini continua a crescere

Sono stati 265 milioni di nomi di dominio registrati in tutto il mondo, con un incremento dell’8% su base annua.

Adozione DNSSEC ancora bassa

Meno dell’1% dell’industria americana e il 5% delle università statunitensi  ha implementato il DNSSEC, il protocollo per proteggersi da malfunzionamenti, attacchi hacker e Pharming.

Negli Stati Uniti le autorità seguono la politica dei sequestri

Sono 1700 i domini sequestrati negli ultimi 3 anni inclusi i domini che effettuano streaming illegale di eventi sportivi, vendono farmaci contraffatti, vestiti e accessori come borse e consentono il download di film e musica protetti da copyright.

Whois, futuro incerto

Il futuro del Whois rimane un po’ incerto. Il gruppo ha formulato raccomandazioni iniziali per un archivio consolidato di record di proprietà per la maggior parte con accesso protetto e libero accesso per i proprietari dimarchi e forze dell’ordine.

Nuovi gTLD, finalmente il lancio

Dopo numerosi ritardi e anni di attesa,sono stati lanciati i primi nuovi gTLD sono. I proprietari di marchidevono decidere cosa registrare.

L’ICANN si concentra sulla governance di Internet e sulla sicurezza

Saranno stati i continui attacchi, episodi di violazioni di ogni tipo, ma per ora l’ICANN si è concentrata sulle possibili nuove sfide da affrontare e, legandole anche al tema sicurezza e ai nuovi domini da registrare.

Vedremo cosa succederà nei primi mesi di questo nuovo anno, ma per ora ci sono tutte le premesse per una fitta serie di novità nel mondo domini e non solo.

L'articolo Domini: cosa è successo nel 2013 sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/4307/domini-cosa-e-successo-nel-2013/feed/ 0
I domini più pagati dal 2003 ad oggi http://www.domini.it/post/3430/i-domini-piu-pagati-dal-2003-ad-oggi/ http://www.domini.it/post/3430/i-domini-piu-pagati-dal-2003-ad-oggi/#comments Fri, 09 Nov 2012 10:11:22 +0000 http://www.domini.it/?p=3430 DN Journal  ha recensito i domini più venduti dal 2003 ad oggi. Ci sono le prime venti posizioni e la notizia suscita qualche curiosità e non poche reazioni. Non dovrebbe stupire se i domini venduti alle cifre più alte sono ancora una volta quelli legati al mondo del porno. Il dominio Sex.com è stato infatti […]

L'articolo I domini più pagati dal 2003 ad oggi sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
DN Journal  ha recensito i domini più venduti dal 2003 ad oggi. Ci sono le prime venti posizioni e la notizia suscita qualche curiosità e non poche reazioni. Non dovrebbe stupire se i domini venduti alle cifre più alte sono ancora una volta quelli legati al mondo del porno.

Il dominio Sex.com è stato infatti venduto a 13 milioni di dollari, mentre il dominio porn.com è stato venduto a quasi 10 milioni di dollari. Ecco l’elenco completo riportato da DnJOurnal dei domini venduti al prezzo più alto.

1. Sex.com 13 Milioni di $

2. Fund.com $9,999,950

3. Porn.com $9,500,000

4. Diamond.com $7,500,000

6. Toys.com $5,100,000

7. Clothes.com $4,900,000

8. Vodka.com 3 Milioni di $

8. Candy.com 3 Milioni di $

10. Shopping.de $2,858,945

11. CreditCards.com $2,750,000

12. Social.com $2,600,000

13. Computer.com $2,100,000

14. Seniors.com $1,800,000

15. Fly.com $1,760,000

16. Dating.com $1,750,000

17. Auction.com $1,700,000

18. DataRecovery.com $1,659,000

19. Ticket.com $1,525,000

20.  Russia.com $1,500,000

20.  Tandberg.com $1,500,000

20. Cameras.com $1,500,000

 

L'articolo I domini più pagati dal 2003 ad oggi sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/3430/i-domini-piu-pagati-dal-2003-ad-oggi/feed/ 0
Via libera ai domini con accento e .it http://www.domini.it/post/3183/via-libera-ai-domini-con-accento-e-it/ http://www.domini.it/post/3183/via-libera-ai-domini-con-accento-e-it/#comments Wed, 11 Jul 2012 09:34:56 +0000 http://www.domini.it/?p=3183 Inizia oggi la possibilità di registrare domini con gli accenti e il suffisso .it. Lo ha stabilito l’It-Cnr l’Istituto di Informatica e telematica del Cnr. Nomi come caffè, città o ancora termini che hanno la ç francese o significato differente a seconda di dove si pone l’accento (lèggere.it o leggére.it), situazione quest’ultima molto frequente in […]

L'articolo Via libera ai domini con accento e .it sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
Inizia oggi la possibilità di registrare domini con gli accenti e il suffisso .it. Lo ha stabilito l’It-Cnr l’Istituto di Informatica e telematica del Cnr.

Nomi come caffè, città o ancora termini che hanno la ç francese o significato differente a seconda di dove si pone l’accento (lèggere.it o leggére.it), situazione quest’ultima molto frequente in Italiano, possono da oggi essere registrati come accade già con tutte le altre parole.

Una doppia opportunità quindi, legata ancora una volta all’importanza di tutelare un marchio registrando il dominio in tutte le sue estensioni. Non solo .nome del brand, ma anche accenti, che magari definiscono il marchio stesso (per esempio Nestlè).

Una necessità sentita tempo nel mondo dei domini web, che si è allargata ben presto a tutti i paesi Europei. La possibilità di questo nuovo tipo di registrazioni, punta non solo all’internazionalizzazione, ma coinvolge direttamente tanti paesi Europei come Islanda, Norvegia, Liechtenstein, allo Stato Città del Vaticano, a San Marino e alla Svizzera.

Passi avanti e cambiamenti per un settore sempre più affollato ma che al tempo stesso necessita di continui adattamenti alla lingua non tanto per le sue tante declinazioni, ma perché si fa più urgente la necessità di specificare il proprio dominio in un contesto in cui i domini sono talmente tanti da richiedere in alcuni casi la restrizione del campo ed una maggiore definizione delle opportunità. Maggiori tutele in arrivo, per tutte quelle aziende che hanno questo tipo di necessità con cui proteggere il proprio nome e in qualche modo definire ancor più nettamente  l’identità online.

L'articolo Via libera ai domini con accento e .it sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/3183/via-libera-ai-domini-con-accento-e-it/feed/ 2
Domini.com, nuovo accordo ICANN-Versign e il prezzo sale http://www.domini.it/post/2950/domini-com-nuovo-accordo-icann-versign-e-il-prezzo-sale/ http://www.domini.it/post/2950/domini-com-nuovo-accordo-icann-versign-e-il-prezzo-sale/#comments Mon, 02 Apr 2012 09:01:01 +0000 http://www.domini.it/?p=2950 L’ ICANN, l’ente che si occupa dell’assegnazione dei nomi di dominio è da sempre oggetto d’attenzione e di analisi, perché stabilisce e determina il mondo dei domini nelle sue tante declinazioni. Spesso in rete e non solo, si susseguono le notizie relative ad accordi per la definizione di nuovi nomi a dominio, per la loro […]

L'articolo Domini.com, nuovo accordo ICANN-Versign e il prezzo sale sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
L’ ICANN, l’ente che si occupa dell’assegnazione dei nomi di dominio è da sempre oggetto d’attenzione e di analisi, perché stabilisce e determina il mondo dei domini nelle sue tante declinazioni. Spesso in rete e non solo, si susseguono le notizie relative ad accordi per la definizione di nuovi nomi a dominio, per la loro gestione ed organizzazione. Da qualche giorno circola la notizia relativa alle ultime novità sul tema: novità che riguardano un concreto aumento nel costo dei domini.com.

E’ stato infatti siglato il nuovo accordo tra ICANN e VeriSign, società americana con sede a Mountain View che si occupa di infrastruttura di rete. Un accordo con cui sarà possibile aumentare del 7% la tassa per le registrazioni per i prossimi sei anni. Per VeriSign c’è la possibilità di ottenere centinaia di milioni di dollari, grazie al conseguente aumento di prezzo di un terzo rispetto ai costi attuali. ICANN invece guadagnerà dal pagamento di 0,25 dollari per tutti i domini.com registrati, rinnovati o trasferiti.

ICANN inoltre beneficerà di indennizzi legali e potrà verificare il rispetto degli accordi presi. Sul sito c’è la bozza dell’accordo, che dovrà essere presentato al Dipartimento per il Commercio USA, mentre entrerà in vigore il prossimo 1 Dicembre, alla scadenza dell’attuale contratto. Le conseguenze di questo tipo di accordi erano nell’aria già da tempo, ma adesso si fanno più concrete: a seguito degli aumenti delle tasse per la registrazione, si prevede un conseguente aumento per i domini.com di almeno il 31% (nei prossimi sei anni).

Un aumento significativo di cui certamente vedremo le conseguenze nel breve come nel lungo periodo, perché la gestione e l’organizzazione dei domini ha da sempre forte impatto sul mondo del web, essendo il principale veicolo per la sussistenza del web stesso, che si esprime attraverso la realizzazione di contenuti e la gestione di questi.

L'articolo Domini.com, nuovo accordo ICANN-Versign e il prezzo sale sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/2950/domini-com-nuovo-accordo-icann-versign-e-il-prezzo-sale/feed/ 0
Registrazione domini: è tempo di offerte http://www.domini.it/post/2749/registrazione-domini-e-tempo-di-offerte/ http://www.domini.it/post/2749/registrazione-domini-e-tempo-di-offerte/#comments Thu, 26 Jan 2012 10:00:17 +0000 http://www.domini.it/?p=2749 La richiesta e l’acquisto di un dominio web sono divenuti ormai parte integrante di chi vuole lanciare la propria attività in rete e vuole promuoversi in modo efficace. Il mondo dei domini è soggetto da un po’ di tempo a questa parte a continui cambiamenti ed aggiornamenti. Non mancano novità, cambiamenti nelle estensioni possibili, innovazioni. I […]

L'articolo Registrazione domini: è tempo di offerte sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
La richiesta e l’acquisto di un dominio web sono divenuti ormai parte integrante di chi vuole lanciare la propria attività in rete e vuole promuoversi in modo efficace.

Il mondo dei domini è soggetto da un po’ di tempo a questa parte a continui cambiamenti ed aggiornamenti.

Non mancano novità, cambiamenti nelle estensioni possibili, innovazioni. I domini xxx e la libertà nella scelta del nome recentemente stabilita dall’ICANN, hanno ampiamente dimostrato che  il settore è in continuo divenire e proprio per questo non potevano mancare offerte e proposte per risparmiare anche in questo campo. Navigando online in tempo di saldi le offerte e le occasioni di sconto si rintracciano da più parti e consentono talvolta di cogliere al volo veri affari.

Tra le proposte una è il 3×1 targato Register.it : con la registrazione di un dominio è possibile averne  altri due gratis. La promozione prevede insieme ad ogni dominio una casella mail per un totale di 3 email da 2GB, spazio disco senza limiti, assistenza tecnica garantita e molto altro ancora. Acquistare un dominio dunque è davvero conveniente soprattutto se si può approfittare delle offerte in circolazione garantendosi poi un buon margine per costruire la propria presenza in rete passo dopo passo.

Non resta che affettarsi poiché restano pochi giorni per garantirsi l’acquisto di un dominio che vale per tre e che ci consente di realizzare il nostro sito  in modo rapido e sempre conveniente.

L'articolo Registrazione domini: è tempo di offerte sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/2749/registrazione-domini-e-tempo-di-offerte/feed/ 0
Domini xxx anche nelle Università http://www.domini.it/post/2582/domini-xxx-anche-nelle-universita/ http://www.domini.it/post/2582/domini-xxx-anche-nelle-universita/#comments Tue, 15 Nov 2011 10:24:23 +0000 http://www.domini.it/?p=2582 Novità per i domini xxx, tradizionalmente dedicati ai contenuti per adulti: si fanno avanti anche le Istituzioni, Università in testa. E per quanto possa sembrare strana a primo impatto, la notizia risponde a verità: la University del Missouri e la Washington University hanno intenzione di comprare i rispettivi domini mizzou.xxx e washu.xxx. La scelta non […]

L'articolo Domini xxx anche nelle Università sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
Novità per i domini xxx, tradizionalmente dedicati ai contenuti per adulti: si fanno avanti anche le Istituzioni, Università in testa.

E per quanto possa sembrare strana a primo impatto, la notizia risponde a verità: la University del Missouri e la Washington University hanno intenzione di comprare i rispettivi domini mizzou.xxx e washu.xxx.

La scelta non riguarda la possibile interazione con contenuti porno o per adulti ma è di natura preventiva sia nei confronti della produzione pornografica, sia per tutelarsi da eventuali iniziative, che assocerebbero l’estensione .xxx ad un sito i cui contenuti sono per tradizione Istituzionali.

A tale proposito Terry Robb, direttore del reparto information technology della University of Missouri  ha sottolineato come non è giusto voler vedere “cose che solo Dio sa realizzate con domini .xxx riconducibili all’ Università” ed ecco che ha registrato missouri.xxx e missouritigers.xxx.

Dal momento che il costo è di circa 200 $ a dominio per assicurarsi un .xxx, è sembrato opportuno tutelarsi. Nel frattempo non mancano le registrazioni relative ai contenuti per adulti, che da quando sono state liberalizzate dall’ ICANN, hanno visto un buon numero di registrazioni, ad indicare che certi contenuti sono ancora molto in voga in rete e non solo.

L'articolo Domini xxx anche nelle Università sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/2582/domini-xxx-anche-nelle-universita/feed/ 0
Cresce l’acquisto dei domini .co http://www.domini.it/post/2318/cresce-l%e2%80%99acquisto-dei-domini-co/ http://www.domini.it/post/2318/cresce-l%e2%80%99acquisto-dei-domini-co/#comments Mon, 25 Jul 2011 12:49:13 +0000 http://www.domini.it/?p=2318 Avere a disposizione un dominio facile da ricordare, garantisce a chi crea un sito la possibilità di essere più facilmente rintracciabile dai tanti utenti presenti in rete. Per fare ciò, è di grande aiuto ad esempio avere a disposizione un’estensione breve e universale, come può essere il .co. Molto simile al .com, il dominio più […]

L'articolo Cresce l’acquisto dei domini .co sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
Avere a disposizione un dominio facile da ricordare, garantisce a chi crea un sito la possibilità di essere più facilmente rintracciabile dai tanti utenti presenti in rete. Per fare ciò, è di grande aiuto ad esempio avere a disposizione un’estensione breve e universale, come può essere il .co. Molto simile al .com, il dominio più conosciuto al mondo, a differenza di quest’ultimo il .co è nuovo ed è quindi molto più probabile trovare il nome scelto per il dominio ancora libero.

Funzionale non solo per un’azienda che magari vuole proteggere il proprio nome in Colombia, ma anche per chi vuole creare una community, scegliere il nome più efficace per un agenzia di comunicazione o per un’associazione di consumatori. Da Mountain View ad esempio non si sono lasciati sfuggire l’occasione. Mediante il blog ufficiale, Google ha annunciato di avere acquistato il dominio “g.co” e la spiegazione fornita dal vice presidente del Consumer Marketing dell’azienda, Gary Briggs, è stata quanto mai semplice ed esplicativa:“ Più l’Url è breve più è facile da ricordare.” Almeno all’inizio, questo nuovo dominio sarà utilizzato solo dallo staff di Google e non sarà quindi aperto al pubblico.

La registrazione di domini .co è dunque un passo in avanti fondamentale per essere reperibili in rete ed è fondamentale per chi vuole rafforzare la propria presenza nel web. In quest’ottica, Register.it dà la possibilità di registrare il proprio dominio .co includendo 3 mail da 2 GB con antivirus e antispam, Page editor e spazio web illimitato.

L'articolo Cresce l’acquisto dei domini .co sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/2318/cresce-l%e2%80%99acquisto-dei-domini-co/feed/ 0
Amazon.com: una promozione svelata dalla registrazione di nomi a dominio? http://www.domini.it/post/1982/amazoncom-una-promozione-svelata-dalla-registrazione-di-nomi-a-dominio/ http://www.domini.it/post/1982/amazoncom-una-promozione-svelata-dalla-registrazione-di-nomi-a-dominio/#comments Tue, 25 Jan 2011 10:42:29 +0000 http://www.domini.it/?p=1982 Il popolare store online Amazon.com offre attualmente la consegna degli acquisti gratuita tramite posta normale (non aerea) per spese superiori ai 25 dollari e la spedizione gratuita in due giorni agli utenti che aderiscono alla promozione “Amazon Prime”. La compagnia potrebbe però a breve lanciare una nuova promozione legata alle consegne: si parla di un’opzione […]

L'articolo Amazon.com: una promozione svelata dalla registrazione di nomi a dominio? sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
amazon

Il popolare store online Amazon.com offre attualmente la consegna degli acquisti gratuita tramite posta normale (non aerea) per spese superiori ai 25 dollari e la spedizione gratuita in due giorni agli utenti che aderiscono alla promozione “Amazon Prime”. La compagnia potrebbe però a breve lanciare una nuova promozione legata alle consegne: si parla di un’opzione di consegna in tre giorni gratuita.

L’indizio è stato fornito proprio dalla registrazione di alcuni nomi a dominio registrati lo scorso venerdì: Amazon3Day.com, Free3Day.com e Free3Ship.com. I domini sono stati registrati dalla DNStination, un intermediario spesso utilizzato dalle grandi compagnie per rimanere anonime, già utilizzato in passato da Amazon.

Per conferme o smentite dovremo tenere d’occhio i nuovi nomi a dominio. Non sarebbe la prima volta che i domini svelano novità commerciali interessanti.

L'articolo Amazon.com: una promozione svelata dalla registrazione di nomi a dominio? sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/1982/amazoncom-una-promozione-svelata-dalla-registrazione-di-nomi-a-dominio/feed/ 0
Richieste per domini .HK in caratteri cinesi: non verranno più accettate http://www.domini.it/post/1961/richieste-per-domini-hk-in-caratteri-cinesi-non-verranno-piu-accettate/ http://www.domini.it/post/1961/richieste-per-domini-hk-in-caratteri-cinesi-non-verranno-piu-accettate/#comments Mon, 17 Jan 2011 17:25:30 +0000 http://www.domini.it/?p=1961 L’Hong Kong Internet Registration Corporation Limited (HKIRC) ha annunciato ufficialmente che, a partire dal 18 Gennaio 2011, le richieste per i domini .HK con caratteri cinesi non verranno più accettate. L’ICANN ha infatti approvato che HKIRC amministrasse l’equivalente del top level domain .HK, il .香港. A seguito di ciò è stato deciso il lancio della […]

L'articolo Richieste per domini .HK in caratteri cinesi: non verranno più accettate sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
hong kong

L’Hong Kong Internet Registration Corporation Limited (HKIRC) ha annunciato ufficialmente che, a partire dal 18 Gennaio 2011, le richieste per i domini .HK con caratteri cinesi non verranno più accettate.

L’ICANN ha infatti approvato che HKIRC amministrasse l’equivalente del top level domain .HK, il .香港. A seguito di ciò è stato deciso il lancio della categoria di nomi a dominio .香港 in caratteri cinesi per Febbraio/Marzo 2011, ma fino ad allora nessuno potrà più registrarne.

Via | Flickr

L'articolo Richieste per domini .HK in caratteri cinesi: non verranno più accettate sembra essere il primo su Domini.it.

]]>
http://www.domini.it/post/1961/richieste-per-domini-hk-in-caratteri-cinesi-non-verranno-piu-accettate/feed/ 1