Domini .INFO da 1 o 2 lettere: il via dall'ICANN

Il board dell'ICANN ha approvato una risoluzione che garantisce al Registry Afilias i diritti sulla registrazione di nomi a dominio .info da uno e due caratteri. Il Registry aveva fatto richiesta lo scorso Febbraio e pianifica di distribuire questi brevissimi nomi a dominio nel seguente modo: Richiesta di proposte: chiunque puù proporsi per lo sviluppo di un particolare nome a dominio. Afilias premierà i domini proposti che soddisfano l'obiettivo di diffondere l'utilizzo dell'estensione .info. Non saranno concesse aste dei domini durante il periodo delle proposte Le registrazioni saranno aperte quindi I domini da uno o due caratteri sono solitamente molto ambiti, quindi vedremo cosa riuscirà a sviluppare il Registry. Foto | Flickr

2016-03-16T15:17:20+00:00 aprile 26th, 2010|Nomi a dominio|

Il ccTLD IDN della Giordania passa la String Evaluation dell'ICANN

L'ICANN ha annunciato che l'IDN per il country code Top Level Domain richiesto dalla Giordania ha passato con successo la String Evaluation. A questo punto manca un solo passo per la completa approvazione e quindi utilizzo, la String Delegation. Rimaniamo quindi in attesa dell'approvazione definitiva ed ufficiale per questa ennesima estensione in caratteri non latini. Foto | Flickr

2016-03-18T16:33:23+00:00 aprile 22nd, 2010|Infrastruttura di Internet|

Domini .NG: impatto negativo sul business

L’utilizzo dell’estensione .NG per le transazioni e il business online con gli altri paesi sembra non essere conveniente, anzi. Il ccTLD nigeriano avrebbe un impatto negativo sul commercio online a causa dell’alto numero di crimini cyber e truffe nel Paese. Le truffe su eBay e via mail hanno fatto scuola e, secondo alcuni uomini e donne d’affari nigeriane, l’Europa, gli Stati Uniti e l’Asia avrebbero una visione dei nigeriani distorta, come di una popolazione che fa affari online solo tramite frodi. Molti uomini d’affari scelgono quindi di non utilizzare l’estensione .NG per non esporre la propria identità a possibile cattiva pubblicità. […]

2016-03-16T15:17:56+00:00 aprile 22nd, 2010|Cybercrime|

Farmville potrebbe arrivare su smartphone, iPad e iPhone: alcuni domain name fanno sorgere il dubbio

Il più popolare gioco su Facebook, Farmville, potrebbe presto arrivare su altre piattaforme come smartphone, iPad, iPhone e cellulari Android. Il dubbio è sorto quando sono state notate le registrazioni di alcuni domain name specifici durante la scorsa settimana: FarmvilleAndroid.com, FarmvilleiPad.com, FarmvilleiPhone.com e FarmvilleSMS.com, tutti registrati presso lo stesso registrar a cui è legato il sito ufficiale degli sviluppatori del gioco, Zynga. Sebbene non ci siano ancora prove che Zynga stia preparando la versione "portable" del gioco o che siano stati proprio quelli di Zynga a registrare i domini, le probabilità sono molte: la versione portable del gioco verrebbe sicuramente acquistata da tutti gli "addicted" che già su Facebook non possono farne a meno e i domini dedicati ad ogni piattaforma garantirebbero la giusta visibilità. Staremo a vedere se si tratta di una furba mossa di cybersquatting o un reale sviluppo per il futuro del gioco. Via | Blog.Games

2016-03-16T15:19:40+00:00 aprile 20th, 2010|Nomi a dominio|

L'ICANN rilascia una lista di riforme proposte per il WHOIS

Recentemente si è parlato molto della riforma del WHOIS. In uno sforzo per dimostrare la bontà delle proprie proposte, l'ICANN ha posto in distribuzione un documento chiamato “Inventory of WHOIS Service Requirements.” Il documento delinea un numero di proposte per "riparare"i buchi presenti nel database del WHOIS. Alcuni dei cambiamenti suggeriti sono sostanziali. Se approvati, la gente avrebbe modo di cercare i domini in base al proprietario. Questo permetterebbe di vedere chi possiede quali domini. Questo inoltre accrescerebbe il numero di dati forniti a proposito dei registranti, inclusi i contatti di instant messaging e gli screen names di Twitter. I dati di contatto avrebbero inoltre una migliore validazione effettiva.

2016-03-16T15:22:38+00:00 aprile 16th, 2010|Nomi a dominio|

AusRegistry International selezionato per offrire assistenza nel lancio dell'IDN Arabo

AusRegistry International ha annunciato di essere stato selezionato dalla Telecommunications Regulatory Authority (TRA) degli Emirati Arabi Uniti per fornire assistenza e supporto durante l'implementazione dell'IDN (Internationalised Domain Name) per il ccTLD arabo رات .ا (.emarat). Il CEO di AusRegistry International, Adrian Kinderis, ha dichiarato: Il team di AusRegistry International ha sviluppato competenze per tutto ciò che riguarda gli IDN e siamo contenti di giocare un ruolo nell'introduzione di una innovazione così importante per gli Emirati Arabi. Foto | Flickr

2016-03-16T15:22:29+00:00 aprile 15th, 2010|Infrastruttura di Internet|

NIC Bolivia: sconto del 35% sulla registrazione dei domini

Il Registry NIC Bolivia, che si occupa della gestione del ccTLD .BO, legato alla Bolivia, ha annunciato che a partire dal primo Aprile 2010 la registrazione è scontata. Il prezzo per la registrazione del dominio di secondo livello .BO è infatti diminuito del 35%. Non sono stati annunciati cambiamenti di prezzo per i domini di terzo livello come .com.bo o net.bo. NIC Bolivia non ha giustificato la decisione dello sconto, ma dovrebbe comunque incoraggiare la popolazione a registrare nomi a dominio Peccato che maggior parte della popolazione non abbia comunque i soldi per farlo... Foto | Flickr

2016-03-16T15:22:18+00:00 aprile 15th, 2010|Nomi a dominio|

VirnetX lancia la Secure Domain Name Initiative (SDNI)

VirnetX, una compagnia specializzata in tecnologie per la sicurezza su Internet, ha annunciato il lancio della Secure Domain Name Initiative (SDNI). Kendall Larsen, presidente e CEO della VirnetX, ha dichiarato: La Secure Domain Name Initiative, in partnership con altre grandi compagnie, rappresenta un passo avanti e un nuovo inizio rispetto a come presto comunicheremo in modo sicuro e chiaro su Internet e sui terminali mobile. I domain name sicuri sono parte integrante della sicurezza della nuova generazione di reti wireless 4G/LTE. Tutti i terminali mobile 4G avranno il proprio domain name sicuro individuale e entreranno a far parte di un registro di nomi a dominio sicuri. Il Cybersecurity Act (del governo statunitense) ha richiesto un sistema di nomi a dominio sicuri, ovvero ciò che la tecnologia di VirnetX intende dare. Grazie al sistema promesso dalla compagnia, i nomi a dominio esistenti potranno essere trasferiti ad un "nuovo domain name sicuro" [...]

2010-04-15T10:07:06+00:00 aprile 15th, 2010|Infrastruttura di Internet, Nomi a dominio|

Microsoft Kin: i due telefoni svelati in anteprima dal nome a dominio

Ieri sera Microsoft ha presentato i due nuovi cellulari "social", rumoreggiati nei mesi scorsi col nome Pink e poi rivelati come Kin One e Kin Two. Già ieri nella prima mattinata, qualcuno ha avuto una intelligente intuizione: cercando il domain name www.kin.com si veniva riportati a Bing.com, noto motore di ricerca di Microsoft. Il risultato sembrava quindi un indizio di ciò che sarebbe stato rivelato nelle ore successive, dimostrando come Microsoft sia stata attenta ad accaparrarsi subito il domain name dedicato ai terminali, a differenza di quanto Apple ha fatto con iPad recentemente. Subito dopo la presentazione ufficiale dei terminali, il dominio www.kin.com riportava correttamente al sito ufficiale Microsoft Kin. Per i futuri "scoop" tecnologici sarà sempre utile tenere d'occhio i possibili nomi a dominio registrati, potrebbero rivelare molto più di quanto si pensi.

2010-04-13T10:59:46+00:00 aprile 13th, 2010|Nomi a dominio|

Inizia il periodo Sunrise per gli IDN dell'estensione .NZ

Il "Sunrise Period" per la registrazione dei nomi a dominio con estensione .NZ, incluse le vocali con macrons (ā, ē, ī, ō e ū) è ufficialmente iniziato. Questo periodo di registrazioni limitate durerà fino al 6 Luglio e permetterà a qualsiasi registrant attuale di domini .NZ di ottenere tutte le versioni del proprio nome a dominio con caratteri non latini. I nomi a dominio con macrons non devono per forza essere linguisticamente corretti, ogni qualsiasi nome a dominio esistente che includa vocali è un candidato per essere registrato nella sua versione con macrons. Non esistono restrizioni sul numero di varianti che possono essere registrate o sul numero totale di domini che un registrante possa avere. Foto | Flickr

2016-03-16T15:21:04+00:00 aprile 9th, 2010|Nomi a dominio|