ICANN: rivoluzione nei domini

Cambia il mondo dei nomi a dominio, più esteso e più ampio ormai da qualche anno. L’ ICANN ha infatti stabilito un passaggio importante: si andrà dagli attuali 22 domini disponibili fino ad un massimo di 1400. I  nuovi TLD entreranno a far parte della “Root Zone” di Internet, con tante novità importanti: se prima c’era posto solo per i .com e .net adesso ci sono anche i .info e .biz per cui sono stati introdotti nuovi caratteri e nuove estensioni. I primi quattro dominio da cui prende il via l’insieme di nuove estensioni sono: شبكة (“web” in arabo) онлайн (“online” in cirillico) сайт (“sito” in cirillico) 游戏 (“giochi” in cinese) Nomi generali ma approvati anche dai grossi brand. E se questa sembra una fase iniziale in cui i nomi sono generici vero, ma c’è margine per allargare le modalità e la quantità di nomi a disposizione. Una nuova era, un nuovo modo di concepire [...]

2013-10-25T11:52:50+00:00 25/ottobre/2013 |Nomi a dominio|

.Jobs: la liberalizzazione non è un esempio del potere dei nuovi TLD

Durante il weekend il Washington Post ha pubblicato un articolo sulla liberalizzazione del TLD .JOBS e sulle conseguenze per le compagnie come Monster e Career Builder. La scorsa settimana sono stati messi in piedi 40.000 siti web con estensione .jobs, ognuno legato alle maggiori professioni e città (come nurse.jobs e austin.jobs). Compagnie che fanno parte della Society for Human Resource Management (SHRM) possono postare sulla board legata alla ricerca di lavoro gratuitamente, generando in automatico siti web. Molti hanno accolto questa idea come geniale, ma cosa sarebbe cambiato se al posto di .jobs si fosse utilizzato il più comune .com? Come avviene per molti TLD, sarebbe stato tutto molto più semplice utilizzando un dominio standard .com: perchè non creare lo stesso inserimento di annunci di lavoro gratuiti su un sito .com? Il dominio nurse.jobs non ha molto più valore, in termini di ricerca, di nurse.jobs.com o jobs.com/nurse per quanto riguarda [...]

2011-01-25T11:52:46+00:00 25/gennaio/2011 |Infrastruttura di Internet, Nomi a dominio|

Domini .CZ: quota 750.000

Sono stati registrati 750.000 nomi a dominio .CZ, come il Registry ufficiale cz.nic ha annunciato. La crescita di questo ccTLD continua, con un aumento mensile di domini .CZ pari a 10.000 nomi registrati. GLi ultimi 50.000 domini si sono aggiunti a partire da Agosto scorso. Secondo le statistiche del Registry, l'87% dei registranti sono uomini e il 52% sono compagnie ed entità legalmente riconosciute. Ondřej Filip, Direttore Esecutivo del CZ.NIC, ha dichiarato: Dall'inizio del 2006 fino ad Ottobre 2007, sono stati registrati 5000 domini al mese. A partire dal 2007, con la migrazione al FRED, il nuovo sistema di registrazione che rende tutto più economico, l'incremento di registrazioni si è moltiplicato. Foto | Flickr

2011-01-20T13:15:47+00:00 20/gennaio/2011 |Nomi a dominio|

.Music: la Recording Industry Association of America mette in allarme l'ICANN

La Recording Industry Association of America (RIAA) ha messo in guardia l'ICANN a riguardo del nuovo TLD .MUSIC: potrebbe incoraggiare la violazione di copyright, quindi la pirateria. In una lettera rivolta all'ICANN, Victoria Sheckler ha espresso la richiesta di assicurare che vengano creare le migliori procedure per evitare che il nuovo TLD faciliti e veicoli la pirateria musicale: Siamo preoccupati che un gTLD a tema musicale potrà essere utilizzato per creare violazioni di copyright e di marchi su grande scala. Vorremmo lavorare con l'ICANN ed altri organi per assicurare che vengano sviluppate le migliori pratiche per assicurare che non accadano cattivi comportamenti. Premiamo fortemente perchè questo problema venga preso seriamente. Preferiamo soluzioni pratiche e speriamo che venga evitata l'esigenza di affrontare il problema più avanti. Foto | Flickr

2011-01-20T12:25:40+00:00 20/gennaio/2011 |Infrastruttura di Internet, Nomi a dominio|

.Music: iniziativa per la richiesta di marchio registrato

Abbiamo già avuto modo di parlare di Constantinos Roussos e della sua intenzione di ottenere il marchio registrato per l'estensione .Music, con una campagna aggressiva volta a proteggere un business. Lo scorso Giugno, durante un meeting ICANN, Roussos ha espresso la propria preoccupazione nei confronti dei nuovi TLD e della possibilità che il proprio .Music possa essere "preso" da altri concorrenti. L'imprenditore ha quindi chiesto all'ICANN di fornire a lui, come ad altre compagnie interessate a proteggere il proprio business, dei vantaggi nell'ottenimento del TLD. La minaccia è quella di utilizzare il marchio registrato come arma per portare in tribunale chiunque utilizzi .Music in modo non consono a Roussos. Il marchio registrato viene quindi utilizzato come meccanismo di protezione, sebbene non assicuri in alcun modo anche la proprietà del TLD corrispondente. Fino ad ora l'imprenditore possedeva il marchio registrato al di fuori degli Stati Uniti, ma a partire dal 31 [...]

2016-03-18T16:22:35+00:00 13/gennaio/2011 |Nomi a dominio|

Nuovi TLD: l'ulteriore ritardo si ripercuote sui domainer

Abbiamo visto come l'ICANN abbia comunicato la possibilità che l'introduzione dei nuovi Top Level Domain ritardi ulteriormente, arrivando probabilmente fino ad Agosto 2011, e ciò ovviamente comporta delle conseguenze all'intero panorama. Un gran numero di domainer ed investitori sono contro l'introduzione indiscriminata di nuovi TLD, o quanto meno contro le tempistiche dilatate previste. La paura condivisa è quella che le nuove linee guida sulla proprietà intellettuale, una mancanza di controllo sui prezzi ed una generale confusione vengano estesi ai top level domain già esistenti ed utilizzati, come il .com. Si teme inoltre che l'ICANN collassi sotto il peso delle azioni legali, lasciando l'intero sistema dei nomi a dominio in una confusione irreparabile. Si tratta di paure più che valide e ulteriori ritardi/negoziazioni per nuove estensioni non faranno che ripercuotersi sui domainer. L'ICANN incontrerà il Governmental Advisory Committee in Febbraio e dicuterà della proprietà intellettuale in modo definitivo, non dovrebbero esserci [...]

2010-12-22T11:47:24+00:00 22/dicembre/2010 |Infrastruttura di Internet, Nomi a dominio|

Registrazione di TLD: come sono distribuite?

Spesso parliamo di piccoli o grandi progressi nel numero di registrazione delle singole estensioni, che siano Top Level Domain generici o ccTLD specifici. Attualmente, quali sono i numeri di Top Level Domain attivi al mondo? A livello globale e secondo le ultime stime, i ccTLD attivi in tutto il mondo sono 80 milioni. Per quanto riguarda i TLD, questi sono i numeri stimati per quanto riguarda i domini attivi: .COM: circa 90 milioni di registrazioni a fine Settembre .DE: 14.064.261 al 20 Dicembre .NET: circa 13 milioni a fine settembre .UK: 9 milioni .ORG: circa 8.5 milioni a Giugno 2010 .INFO: oltre 6.5 milioni a Settembre 2010 .CN: 6.047.926 al 3o Settembre .NL: 4.201.120 al 20 Dicembre .EU: 3.351.014 al 20 Dicembre .RU: 3.126.875 (a cui sommare 334.162 nomi a dominio IDN .РФ aggiornati al 20 Dicembre) Foto | Flickr

2010-12-21T11:23:10+00:00 21/dicembre/2010 |Infrastruttura di Internet, Nomi a dominio|

Come far visitare un dominio .Nike?

Abbiamo visto in passato come l'adozione del brand come Top Level Domain stia diventando una sorta di moda tra le grandi compagnie, sulla scia della richiesta fatta da Canon per ottenere .Canon. Ovviamente idee simili scatenano la curiosità degli addetti al settore e la riflessione del blogger di DomainNameWire risulta interessante. Ponendo che la Nike ottenga il proprio Top Level Domain .Nike, come può fare perchè gli utenti lo visitino? Come far funzionare una estensione .brand con il tipico utente di Internet? Si pongono quindi ulteriori interrogativi che lasciano riflettere su questa tendenza: gli utenti avranno realmente la necessità di visitare un dominio di secondo livello come www.nike o shoes.nike? Oppure sarà sufficiente digitare “.nike” nel browser per essere indirizzati al sito giusto, cosa al momento non possibile? Come sarà possibile inviare una mail a qualcuno su .nike? È possibile utilizzare un indirizzo come person@.nike, o dovrà essere pensato qualcosa [...]

2010-12-16T11:09:57+00:00 16/dicembre/2010 |Infrastruttura di Internet, Nomi a dominio|

.Info: il 2010 è stata un'annata d'oro

Il 2010 non è ancora finito ma il registry dei domini .info Afilias ha diffuso il suo report annuale sui per questa estensione (giusto in concomitanza del meeting dell’ICANN a Cartagena e dell'attenzione globale dei media sui nuovi TLD). Affilias promuove il .info come il primo "nuovo TLD" e questa estensione ha facilmente superato i suoi rivali in termini di registrazioni. Alla fine di Settembre i nomi a dominio con estensione .info registrati erano 6.8 milioni. Di seguito un grafico mostra la crescita negli ultimi anni: I domini .info sono stati registrati con una media di 300.000 nuovi domini al mese nel 2010; secondo il registry, circa il 20% di essi vengono utilizzati per rappresentare dei veri e propri siti web con contenuti originali. Il 58% delle registrazioni sono state fatte in Nord America, mentre l'Europa rappresenta il 27%.

2010-12-07T21:31:28+00:00 07/dicembre/2010 |Nomi a dominio|

Afilias scelto da dotHOTEL come Registry e DNS provider

Al 39° International Meeting di ICANN, Afilias ha annunciato di essere stato scelto da dotHOTEL come registry e DNS provider per la richiesta ad ICANN del nuovo top level domain .hotel. dotHOTEL è supportata dall'International Hotel and Restaurant Association, la più grande associazione al mondo di operatori del settore turistico-alberghiero. "Abbiamo scelto Afilias per la sua notevole esperienza sui nuovi TLD e la capacità che ha nell'aiutarci ad assicurare che i domini .hotel realizzino il loro potenziale massimo nel mercato globale dei nomi a domini" ha detto Lenz-Hawliczek, co-fondatore di dotHOTEL. "Afilias ha una lunga e illustre carriera come registry e DNS provider affidabile e quindi assicura un supporto tecnicamente stabile per il lancio e la crescita della nuova casa globale per i servizi alberghieri su internet". dotHOTEL farà richiesta per la nuova estensione non appena ICANN inizierà ad accogliere le richieste, prevedibilmente nel secondo trimestre del 2011. L'obiettivo di [...]

2010-12-07T15:24:35+00:00 07/dicembre/2010 |Nomi a dominio|