Google cinguetta: siglato un accordo Google-Twitter

Importanti novità nel mondo del Web, con la notizia apparsa stamattina secondo cui Google ha stretto un’importante partnership con Google per far sì che i cinguettii compaiano nei risultati del motore di ricerca. Tra qualche mese quindi oltre a contenuto ottimizzato, vedremo anche comparire i tweet dei 284 milioni di utenti del microblog. Un accordo che ha un duplice significato: da una parte un tentativo di incrementare gli utenti e le entrate pubblicitarie e dall’altra un importante introito per Google, che allargherà il proprio margine di mercato. Da tempo Google e Twitter stanno cercando un accordo, ma non si era mai concluso molto, tanto da spingere Twitter a cercare la collaborazione di Bing, il motore di Microsoft senza mai arrivare del tutto al punto. Il vero motivo va ovviamente anche ricercato nella concorrenza con Facebook che conta 1,4 miliardi di iscritti e 300 milioni su Instagram. Un tentativo, quello di [...]

2015-06-18T13:29:20+00:00 06/febbraio/2015 |Google, Twitter|

WhatsApp per Chrome, un successo annunciato

WhatsApp, il sistema di messaggistica istantanea multipiattaforma, da ieri ha dato agli utenti la possibilità di essere utilizzato anche via Chrome. Un importante passo avanti per permettere agli utenti di usufruire del sistema anche da Pc. Per usarlo è tutto molto semplice, basta visitare il sito creato ad hoc, con il proprio smartphone e attraverso la voce “WhatsApp Web” dal Menu accedere al QR code, mostrato nella pagina che permette di associare l’account dell’utente al dispositivo, favorendo quindi il collegamento e dando la possibilità di chattare. Sul nostro Pc sarà visibile la schermata di WhatsApp simile a quella a cui siamo abituati da cui è possibile inviare messaggi, registrare messaggi vocali e quant altro. WhatsApp su desktop può essere utilizzato da chi ha uno smartphone con Android, o da chi usa BlackBerry, Windows Phone e alcuni modelli di Nokia. Niente da fare per il momento per  iOS, ma per motivi [...]

2015-01-23T11:23:17+00:00 23/gennaio/2015 |Google|

Google Domains ora aperto al pubblico (in Usa)

La notizia ha iniziato a circolare già la scorsa estate, quando si è parlato per la prima volta della versione beta di Google Domains, il nuovo servizio di Google per la registrazione di domini. Fino ad oggi era possibile accedervi solo su invito, e si poteva prendere visione del funzionamento e delle prime features di un servizio nuovo per Google ma dalle ottime premesse. Il servizio disponibile solo negli Usa, prevedeva la possibilità di registrare l'url di un sito ma non solo: si tratta della possibilità di accedere ad una piattaforma in cui gestire il proprio domini ed altri strumenti: creare fino a 100 indirizzi email, con gmail, sfuttare i DNS di Google per garantirsi migliore velocità nel caricamento delle pagine oltre alla possibilità di avere 100 sottodomini personalizzato. Una serie di features rilasciate da Google per permettere a chi lo desidera di realizzare il proprio sito sfruttando i vantaggi [...]

2015-01-15T12:10:40+00:00 15/gennaio/2015 |Google|

Il diritto all’oblio vale per tutti i domini, lo dice l’Unione Europea

Sul diritto all'oblio l'Unione Europea si è espressa più volte nei mesi scorsi, sottolineando l'importanza di assecondare le esigenze di un utente che non vuole comparire nei risultati dei motori di ricerca. Per questo quando ci si appella al diritto all'oblio, Google e gli altri motori di ricerca devono cancellarlo e con la cancellazione, far sparire tutte le informazioni che lo riguardano. Un modo per applicare la sentenza con cui la Corte Ue tempo fa aveva stabilito il diritto all'oblio per i cittadini europei con alcune varianti. La prima di queste, stabilita qualche settimana fa, è che  questo tipo di diritto va applicato a tutti i cittadini, anche oltre l'unione Europea, come stabilito e spiegato dal Presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, Antonello Soro che ha sottolineato come: "Google ha una dimensione unitaria e quindi ci si aspetta che de-indicizzi i nomi da tutti i domini e [...]

2014-12-18T10:46:57+00:00 18/dicembre/2014 |Google|

Cosa è stato cercato su Google nell’anno che volge al termine: Zeitgeist 2014

Torna anche quest’anno la carrellata delle ricerche più frequenti fatte su Google dagli utenti. Quali sono stati i temi più amati, le parole o gli argomenti più richiesti? Quali le curiosità? Di cosa si è parlato nel mondo durante l’anno che volge al temine? Questa la domanda a cui anche quest’anno prova a rispondere Google con la puntuale pubblicazione del suo Zeitgeist, un riepilogo delle tendenze culturali sul motore di ricerca più celebre al mondo. Così i più curiosi scopriranno che ci siamo informati sull’Ebola e gli esperimenti con le sonde spaziali, abbiamo sperato per gli esiti di ostaggi e conflitti in Medioriente, abbiamo curiosato nel processo Pistorius, abbiamo voluto conoscere un po’ di più della vita di chi ci ha lasciato (Robin Williams, Lauren Becall e altri), abbiamo seguito i mondiali in Brasile e abbiamo tifato per le Olimpiadi invernali. E naturalmente abbiamo amato film, serie tv, cerimonie e show [...]

2015-06-18T13:29:30+00:00 16/dicembre/2014 |Google|

In giro di notte con Google Night Walk

Google night Walk è la nuova release targata Google. Si tratta di una nuova evoluzione di un concetto a cui ci aveva abituato già Street View, collegata alla possibilità di conoscere almeno virtualmente strade di città sconosciute e luoghi inesplorati.  Si tratta di un nuovo progetto con cui fare un vero viaggio virtuale, di notte. Per iniziare si parte da Marsiglia e la novità non è solo la possibilità di camminare per le strade della città, ma anche la possibilità di ascoltare i rumori che accompagnano la notte. La novità sembra proprio questa, una sorta di viaggio virtuale in cui puoi ascoltare suoni e visitare luoghi. Lasciarsi trasportare è senza dubbio più semplice, anche se il filo conduttore è quello che parte da Street View. Questa volta sembra una sorta di viaggio virtuale in cui di notte è possibile visitare le città ed esplorare posti nuovi. Un'esperienza unica, riassunta bene [...]

2014-04-08T14:45:45+00:00 08/aprile/2014 |Google|

Google multa di 1 milione di euro

Una multa molto salata quella per Google che  ha pagato una sanzione di 1 milione di euro applicata dal Garante della Privacy al Gigante di Mountain View per le violazioni con Street View. Non è la prima volta  che il Garante della Privacy costringe Google a multe salate per la violazione della Privacy attraverso Google Street View che non sembra rispettare in toto la normativa in vigore. I fatti contestati infatti si riferiscono al 2010 in particolare al periodo in cui le prime Google Car iniziavano a percorrere le strade italiane e non senza essere riconoscibili. Le segnalazioni si erano moltiplicate in tempi brevi non solo per la presenza delle Google Car, ma anche per le immagini che si vedevano, soprattutto se queste riguardavano persone. Così a fronte delle segnalazioni sulle Google Car c'erano quelle da parte di persone che chiedevano di non comparire. Per ovviare ai primi problemi il [...]

2014-04-08T10:03:30+00:00 07/aprile/2014 |Google|

25 anni di Internet. Come sarà il futuro?

A pochi giorni dai suoi 25 anni Internet è di nuovo oggetto di attenzione e analisi. Il Pew Research Center ha infatti chiesto ad un gruppo di persone intervistate (tra cui figurano ricercatori, imprenditori, scrittori e sviluppatori di software) di descrivere quello che è stato il ruolo di Internet e di come potrebbe essere nel futuro. Quale potrà essere l’impatto sulla società, sull'economia e sulla politica? Questo il tema principale da cui è nato così il  "Digital Life in 2025". Si tratta di una serie di  tracciamenti di tutti i temi emersi dall’ inchiesta che possono permetterci di inquadrare la Rete in un’ottica nuova guardando molto al futuro. Questo quello che emerge da David Clark, ricercatore del Mit di Boston, che ha dichiarato: "internet sarà più pervasivo ma molto meno visibile e percepibile. Gli uomini vivranno in un mondo nel quale le decisioni saranno prese attraverso una serie di dispositivi collegati". [...]

2014-03-12T12:44:23+00:00 12/marzo/2014 |Google|

Google pubblica la Music Timeline, la storia della musica in un grafico

Una novità da Mountain View che piacerà agli appassionati di musica: una pagina che, attraverso una ricerca per artista o album dà vita ad una timeline che mostra graficamente il successo di un genere o un di un gruppo o un cantante nei vari decenni. Si chiama Google Music Timeline e sfrutta i dati di Google Play Music per visualizzare la storia della musica dal 1950 ad oggi. È interessante perché tramite questo grafico  è subito visibile se un genere ha spopolato e poi ha subito un crollo o se invece un cantante ha resistito nella cresta dell’onda per anni e anni. Certo non crediate di trovare tutti gli artisti e tutti gli album possibili. Music Timeline mostra i generi musicali, sulla base di quanti utenti Google Play Music hanno un artista o un album nella loro libreria. Ogni riga sul grafico rappresenta un genere e l’altezza di ogni riga [...]

2015-06-18T13:29:55+00:00 17/gennaio/2014 |Google|

Google e la Privacy ancora problemi

Non sono ancora finiti i problemi per Google sul tema Privacy, anche dopo quelli già avuti per il caso Google Glass, prodotto già oggetto di polemiche per l'importanza della riservatezza. Spesso si diffondono notizie relative al modo in cui vengono gestiti i dati personali: non solo quelli degli utenti, ma in generale quelli collegati all'uso di dispositivi specifici. Questa volta è la National Commission on Computin and Freedom (CNIL) a dire a Google di pagare una multa di 150 mila euro per non aver informato gli utenti sul processo di raccolta dati e sulla memorizzazione dei cookie. E se la somma richiesta era secondo indiscrezioni molto più alta, da Mountain View sono riusciti a raggiungere un compromesso, accordandosi sui 150 mila euro. Il compromesso è legato anche ad un accordo concreto: Google metterà sulla homepage francese un avviso in cui si spiega la decisione della Commissione. Un momento difficile quindi, in [...]

2014-01-13T14:00:05+00:00 13/gennaio/2014 |Google|