Gestire lo storage in ambienti virtuali: il webcast Cisco

Cisco Systems, il leader mondiale del networking e dei servizi hardware/software, terrà domani 18 Novembre 2009 un webcast gratuito. Oggetto del webcast è lo studio delle soluzioni di storage negli ambienti virtuali, in cui i dati scambiati e immagazzinati raggiungono ormai dimensioni oltre il terabyte e gli accessi al disco sono continui. Con il tempo gli archivi e i siti web sono sempre più ricchi di dati da elaborare o da immagazzinare: lo storage è diventato uno dei punti chiave da affrontare per qualsiasi compagnia che offra servizi di hosting e si basi su infrastrutture virtuali. Come Cisco ricorderà nel suo webcast, due elementi importanti nella scelta delle compagnie che offrono hosting sono la tipologia di collegamento alla propria infrastruttura e la tipologia di storage. Cisco presenterà anche proprie soluzioni. Se siete interessati all'evento, potete registrarvi direttamente e gratuitamente da questa pagina.

2009-11-17T10:02:04+00:00 17/novembre/2009 |Hosting, Infrastruttura di Internet, Server Virtuali e Dedicati|

Come installare e configurare CentOS su Linux

CentOS, acronimo di Community enterprise Operating System, è un sistema operativo utilizzato sui server e concepito per fornire una piattaforma di classe enterprise per chi utilizza GNU/Linux a scopo professionale. CentOS è una soluzione ottimale per tutti coloro che vogliono ottenere velocemente un sistema GNU/Linux di classe superiore rispetto ad altre distribuzioni, con grandi vantaggi per le prestazioni del server. Per installare e configurare centOS sul proprio server Linux per l'hosting sarà sufficiente eseguire questi pochi passi: Eseguire il file di installazione di CentOS. Su una schermata azzurra dovrete scegliere l'installazione minima, come SSH, network, pacchetti di sviluppo, disattivando invece ciò che non vi interessa. Verrete quindi informati su quali pacchetti verranno installati: dovrete cliccare sull'OK per procedere con l'installazione. Per aggiungere l'SSH, aprire la console e scrivere: yum install httpd php-mysql mysql mysql-server mysql-client php-gd php-mbstring Riavviare VPS e assicurarsi di poter accedere al login tramite SSH. Aprire la [...]

2009-11-16T10:21:55+00:00 16/novembre/2009 |Linux Hosting, Server Virtuali e Dedicati, Strumenti e software|

Spostare i file su un server Linux

Come possiamo fare per spostare una intera directory piena di file su un server Linux? Spostare i file all’interno di Linux è molto semplice, Avendo accesso SSH al server, potete spostare i file con il semplice comando chiamato “mv”. Grazie a questo potete spostare file singoli, file multipli ed intere directory. Il comando può essere utilizzato anche per rinominare i file. Come prima cosa, fate il log in sul server via SSH e navigate fino alla directory che contiene i file da spostare. Per spostare un singolo file dovremo scrivere: mv filename /home/username/public_html/newdirectory […]

2009-11-13T15:14:10+00:00 13/novembre/2009 |Linux Hosting, Server Virtuali e Dedicati, Strumenti e software|

Servizi di hosting dedicato: i vantaggi

Nel mondo di oggi in cui tutto tende al virtuale, avere un sito per promuovere la propria attività è diventato fondamentale. La scelta tra i differenti piani di hosting si rivela fondamentale. L’hosting su server dedicato potrebbe essere una soluzione ideale nel caso non desideriate dividere lo spazio sul server con altri possessori di siti. Il server dedicato è la soluzione ideale nel caso si preferisca dedicare tutte le risorse al proprio sito. I servizi di hosting condiviso sono semplici ed ottimali per i piccoli siti senza grandi flussi di traffico, con prezzi contenuti, ma con lo spazio condiviso tra più utenti. Non sarà quindi possibile installare i propri software o script preferiti: non si ha controllo sul server. L’hosting su server dedicati permette una totale indipendenza di gestione; è possibile utilizzarvi applicazioni che richiedono potenza di elaborazione di grandi dimensioni, come può succedere per i siti che postano molti [...]

2009-11-13T10:37:51+00:00 13/novembre/2009 |Server Virtuali e Dedicati|

Cambiare la password di root in MySQL

Come cambiare la password di root di MySQL? Esistono tre metodi, semplicissimi, per rendere sicuro il proprio sistema e cambiare agevolmente la password. Il primo metodo avviene tramite mysqladmin, che permette di effettuare diverse operazioni di amministrazione del server MySQL. Per cambiare la password attuale di root sarà sufficiente eseguire dal terminale il comando: mysqladmin -u root password Qualora abbiate già fatto questa operazione e vogliate cambiare ancora la password, dovrete usare il comando: mysqladmin -u root password   Il secondo metodo vi permette di agire tramite il client mysql, aggiornando i dati nelle tabelle di sistema utilizzando il comando UPDATE. Accedendo alla shell di mysql, da terminale andrà digitato il comando: mysql -u root Dopo di che, sempre dalla shell di MySQL, dovremo digitare: mysql> use mysql; mysql> UPDATE user SET Password = PASSWORD(’nuovapassword’) WHERE User = ‘root’; mysql> FLUSH PRIVILEGES; Il terzo metodo prevede ancora l'utilizzo del client [...]

2017-09-27T08:54:15+00:00 12/novembre/2009 |Server Virtuali e Dedicati|

Identificare il Kernel Linux con Uname

Quando utilizziamo un server dedicato Linux, può essere molto utile sapere esattamente quale distribuzione e versione del kernel vi stia girando sopra. Esistono diversi modi per ottenere queste informazioni e la più semplice è utilizzare il comando “uname”. Per identificare il tipo di kernel sarà sufficiente scrivere "uname". Per scoprire invece la release del kernel utilizziamo il comando uname -r Per sapere tuto il possibile riguardante il kernel utilizzate il comando: uname -a Questo comando dovrebbe mostrarvi un risultato simile al seguente: Linux hostname 2.6.27-8-eeepc #1 SMP Sun Nov 16 12:02:12 MST 2008 i686 GNU/Linux Per saperne di più sul comando “uname”, digitate “man uname”. Foto | Flickr

2009-11-11T15:08:54+00:00 11/novembre/2009 |Server Virtuali e Dedicati, Strumenti e software|

Gestire le password in Linux con il comando passwd

Quando gestiamo un server dedicato è importante utilizzare una password sicura e cambiarla periodicamente. Per farlo durante una sessione SSH, il modo più semplice è utilizzare il comando “passwd". Un utente normale può cambiare quella del proprio account, mentre un amministratore di sistema (root) può cambiare la password di qualsiasi account. In Linux esistono alcuni requisiti per le password. Il comando “passwd” è configurato per non accettare passwords troppo semplici da "rubare", in particolare quelle che utilizzano parole del linguaggio comune. Per cambiare la password dell'utente corrente, scrivete semplicemente "passwd". Per cambiare invece la password di qualsiasi altro utente sarà necessario loggarsi come root e scrivere il comando: passwd username Vi verrà richiesta una nuova password, dovrete scriverla e confermarla. Una buona password dovrà essere tra i 6 e gli 8 caratteri, contenendo sia lettere che numeri. Un altro modo per essere certi che l'utente cambi la propria password è [...]

2009-11-11T11:06:07+00:00 11/novembre/2009 |Server Virtuali e Dedicati, Strumenti e software|

Processi attivi in Linux: come visualizzarli

Per scoprire quali programmi stiano attualmente girando sul nostro server, Linux e i sistemi operativi Unix hanno un comodo comando che vi permette di visualizzare i processi attivi in diversi modi. Il comando il questione è chiamato “ps”. Per visualizzare velocemente qualsiasi processo attivo sul vostro server, digitate il comando: ps aux vi mostrerà tutti i processi attivi, non solo quelli legati al local user. Verranno inoltre visualizzati i nomi degli utenti legati ai processi attivi. Se desiderate vedere le informazioni legate soltanto a programmi con un nome specifico, esiste il comando ps aux | grep nome dove dovrete sostituire "nome" con il nome del programma che volete monitorare. Per saperne di più sul comando “ps”, digitate il comando “man ps”. Foto | Flickr

2009-11-10T12:00:23+00:00 10/novembre/2009 |Server Virtuali e Dedicati, Strumenti e software|

Visualizzare i log sul server dedicato con Linux

Se vi state chiedendo dove siano localizzati i log sul vostro server dedicato, sappiate che la maggior parte di questi su un sistema operativo Linux si troveranno nella directory /var/log. In quella directory troverete i log legati al main system, kernel, network, hardware, Apache, MySQL e qualche volta anche alle applicazioni di terze parti eventualmente installate. Esistono diversi modi per visualizzare i log. Se volete vedere il log “messages”, il comando tail -f /var/log/messages vi mostrerà le ultime linee del log, legate alle ultime informazioni less /var/log/messages vi consentirà una visualizzazione scorrevole del log, il cui scroll è controllabile con le frecce della tastiera more -f /var/log/messages mosterà la visualizzazione per pagine. Premendo enter o la barra della spazio, vi farà vedere più parti del testo che è caricato tutto in una volta Foto | Flickr

2009-11-10T11:04:21+00:00 10/novembre/2009 |Server Virtuali e Dedicati, Strumenti e software|

Monitorare l'utilizzo del disco in Linux

Quando vi occupate della gestione di un server dedicato, è di estrema importanza monitorare l'utilizzo del disco. Lo spazio presente sul disco puù infatti ridursi in tempi brevi ed è necessario essere sempre certi di avere lo spazio libero adeguato per il vostro sito o per i siti che ospitate. Linux, come altri sistemi operativi Unix, ha un utile strumento chiamato “du” che vi viene in aiuto in questo caso: du -s vi fornirà una sintesi dello spazio totale del disco. Aggiungendo una desinenza“-h” alla fine del comando avremo una stima più "leggibile": i risultati non verranno più mostrati in byte, ma in GB o MB. du -a mosterà l'utilizzo di memoria da parte di ogni directory e file. Se volete riportare i risultati in un file di testo, dovrete inserire il comando: du -a > textfile-name Aggiungendo la desinenza “-c” avremo un totale complessivo che comprende tutti i file. [...]

2009-11-05T09:52:32+00:00 05/novembre/2009 |Server Virtuali e Dedicati, Strumenti e software|