Online Brand Protection per proteggersi dalla contraffazione

2015-06-17T15:53:37+00:00 08/aprile/2015 |Brand protection|

cybercrimeQuello della contraffazione è un tema molto sentito quanto diffuso ancor di più perché riguarda varie realtà: e-commerce, social, marketplace e mobile sono spesso oggetto di fenomeni legati alla truffa online, al cybersquatting, al furto di identità.

In generale accade sempre più spesso che minacce online e veri e propri crimini siano all’ordine del giorno. In tal senso i dati ci confermano quello che comincia a dover essere considerato un problema.

I dati da un anno a questa parte parlano di un incremento del 30% dei casi di cybersquatting e di oltre il 14% il traffico generato da annunci a pagamento dei marchi deviato verso siti fraudolenti per un giro d’affari da miliardi di dollari.

I casi di contraffazione e minaccia relativi ai marchi sono a grande impatto finanziario: un problema sostanziale che purtroppo può generare grosse perdite in termini di entrate, aumento dei costi, e forte esposizione a responsabilità legali. A queste bisogna aggiungere le problematiche legate alla reputazione del marchio nel mercato di riferimento e dunque alla fidelizzazione, due elementi da cui non solo non si può prescindere, ma a cui stare sempre molto attenti, dal momento che la cattiva fama circola molto più velocemente di quanto non si pensi.

Chi usa un marchio in modo illecito può assumere l’identità di un’altra azienda in tutto e per tutto, nei tanti canali che questa potrebbe avere a disposizione: pubblicità online, social network, marketing.

Un vero e proprio allarme, come annunciato più volte anche da WIPO, ente di tutela della proprietà intellettuale e dall’ICANN che da sempre sottolinea attraverso le liberalizzazioni dei nuovi gTLD l’importanza del marchio online da proteggere anche attraverso il nome a dominio. Esistono a tale proposito vari strumenti per proteggersi da possibili casi di contraffazione, ormai in ascesa.

Si tratta di tecnologia messa a disposizione dagli esperti del settore, siano essi software destinati all’analisi dei dati e di potenziali minacce online o accorgimenti più approfonditi, attraverso cui tutelare il proprio nome e il proprio marchio. I casi in aumento di siti fraudolenti e marchi contraffatti passano anche e soprattutto attraverso la rete, aperta a tutti e pronta ad accogliere sempre nuovi contenuti anche con il rischio di appropriazioni indebite.

Una delle attività da sempre e da più parti suggerita attraverso vari canali è senza dubbio l’Online Brand Protection, la protezione del brand da ogni possibile furto, anche potenziale. Più volte abbiamo ricordato quanto sia importante questo tipo di attività e come si possa anticipare e di molto ogni tipo di minaccia, a partire proprio dai casi di contraffazione. Un brand che vuole tutelarsi deve necessariamente passare attraverso la tutela online e anche attraverso questo tipo di protezione.