Instagram abbandona l’ordine cronologico per le foto. Proteste su Twitter!

2016-03-18T15:22:56+00:00 18/marzo/2016 |Facebook, Novità|

Algoritmi Instagram

Instagram ha deciso di avvicinarsi a Facebook e Twitter cambiando la modalità di gestione delle foto sulle bacheche degli utenti.

La nuova versione di Instagram prevede l’uso di algoritmi per ordinare le foto.

Gli algoritmi consentiranno di catalogare le foto e i video in base alla rilevanza e quindi agli interessi e ai temi che più risultano graditi all’utente, alla popolarità, e in base alle relazione dell’utente con chi pubblica.

Il dibattito su queste ultime novità è controverso. Infatti il Management di Instagram ritiene indispensabile questo cambiamento come vantaggio per gli utenti che, in questo modo, non perderebbero le foto più gettonate e le novità più in vista nel social.

Infatti, secondo le analisi della società di Instagram, gli utenti perderebbero circa il 70% delle foto e, più in generale, dei contenuti, pubblicati da coloro che vengono seguiti, spesso a causa del fuso orario. Un utente che vive in America potrebbe pubblicare contenuti in orari diversi rispetto ad un utente che vive invece in Europa e così, è molto facile perdere gli ultimi post.

Polemiche, invece, ci sono state per chi preferiva l’ordine cronologico nel catalogare le foto soprattutto perché ora non sarà più possibile tornare indietro, cosa invece possibile per gli altri due social di Facebook e Twitter. Così Intanto su Twitter come segno di protesta è partito l’hashtag #RIPInstagram.

Per un social la cui caratteristica principale è l’istantaneità il cambiamento è notevole!

Ma le polemiche non destano preoccupazioni per un social network come Instagram che è in crescita, che già da mesi ha distanziato Twitter e che è sempre più alla ricerca di novità vantaggiose per i suoi più di 400 milioni di iscritti.