European Maker Week: un evento europeo per chi crede nell’ innovazione!

2016-05-30T11:20:15+00:00 30/maggio/2016 |Novità, Strumenti e software|

European Maker Week

L’European Maker Week è un evento dedicato agli innovatori ed ai creativi digitali che si terrà dal 28 maggio al 5 giugno 2016 nei 28 paesi dell’Unione Europea. Si parte da Bruxelles con l’inaugurazione e si proseguirà per sette giorni.

Gli eventi organizzati sono: mostre, visite guidate, open days, workshop didattici, ed infine eventi in cui sarà possibile realizzare qualcosa.

L’obiettivo di questi eventi è quello di divulgare l’importanza della creatività a partire dalle scuole ma, allo stesso tempo coinvolgendo le istituzioni e tutti coloro che operano nell’ambito della comunicazione.

In Italia, Roma sarà un centro importante di promozione dal momento che qui si svolgerà Maker Faire Rome, la fiera più importante a livello europeo: un evento giunto già alla sua quarta edizione che si svolgerà a ottobre, dal 14 al 16. L’anno scorso i partecipanti sono stati più di 100000. Chissà se quest’anno saranno di più!

Gli eventi promossi saranno: il “Maker Kids @ Tempio di Adriano” e “Maker @ Explora”: laboratori e desk interattivi per bambini di tutte le età su coding, elettronica, ingegneria, tecnologia, software, Arduino, il “Design’IN Rome”: mostra nella quale verranno presentati progetti degli studenti dell’Università “Sapienza” di Roma. Il “3D Italy Open Day”, un workshop sulla digital fabrication.

A Milano, grande importanza avrà il “Creativity Workshop: Exploring digital technologies with teachers”, un evento organizzato dal Politecnico per gli insegnanti delle scuole elementari, medie e superiori per promuovere l’importanza delle nuove tecnologie.

Interessante, a Siena, l’evento “Wear it!” sullo sviluppo hi-tech relativamente al settore wearable. A Firenze, invece, durante l’evento “Kids&3D”, i bambini potranno imparare a disegnare gadget con un tablet e a realizzarli con una stampante 3D…

…Un modo piacevole e divertente per far si che i diversi paesi dell’UE possano conoscere la realtà dei FabLab, degli HackerSpace e dello sviluppo di hardware e software!