Analisi del mercato dei domini dal 2008 al 2020

2020-08-03T14:41:21+00:00 03/agosto/2020 |Domini web, Nomi a dominio|

In questi mesi caratterizzati da un forte incertezza causati dalla pandemia da Covid-19, l’economia ha subito un forte “scossone” e così tutti i suoi settori. Bala GR, Head of Business Intelligence di Radix, analizza il mercato dei domini dall’ultima recessione del 2008 ad oggi.

Il team di Business Intelligence di Radix ha cercato di analizzare tutti i dati rilevanti del mondo dei domini andando indietro fino al 2008.

Presupposti e dettagli dell’analisi:
– Legacy gTLD includono .com, .net, .org, .info e .biz
– Tutti i dati sono presi dai rapporti mensili del registro ICANN
– I nuovi dati di registrazione per .COM e .NET nei rapporti ICANN iniziano da aprile 2007, quindi i dati relativi al periodo 2003-2006 sono stimati
– I nuovi dati di registrazione per .ORG e .BIZ nei rapporti ICANN iniziano da gennaio 2007, quindi i dati relativi al periodo 2003-2006 sono anch’essi stimati

Come rilevabile nella tabella, dal 2004 al 2008, i DUM sono aumentati di almeno il 20% su base annua. Tuttavia, nel 2008, la crescita su base annua è rallentata al 12% ~, e ulteriormente al 6% ~ su base annua nel 2009.

Inoltre, i nuovi dati sulle registrazioni per i gTLD indicano che il 2008 ha visto un calo del 4% rispetto al 2007 e recuperato solo dello 0,69% ~ nel 2009 rispetto all’anno precedente.  La cosa interessante è che le nuove registrazioni non sono riuscite a riprendersi in una crescita costante fino al 2012.

Ma cos’è successo nel 2020?

Sulla base dei dati disponibili pubblicamente, l’industria del dominio, nel complesso, ha registrato un aumento delle registrazioni dei nomi di dominio dal febbraio 2020. Le nuove registrazioni dei gTLD hanno visto un balzo del 5% ~ nel marzo 2020 e del 10% ~ nell’aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019.

Sicuamente rispetto al 2008 i tempi ora sono molto diversi. La società oggi è più dipendente da Internet che mai. E se ciò non bastasse, la pandemia ha ulteriormente accelerato il passaggio da offline a online per le aziende su tutta la linea.

Questa è una situazione unica per il nostro settore: sempre più aziende e istituzioni stanno andando online e stanno rapidamente evolvendo utilizzando sempre più la tecnologia. In questo contesto il nostro settore avrà un ruolo cruciale nel supportare la digitalizzazione

Leggi l’intervista completa