Mr. Antipirateria a guardia della sicurezza web europea?

2009-04-29T08:00:20+00:00 29/aprile/2009 |Cybercrime, Sicurezza|

L’Unione europea, dopo aver istituito il Garante per la Privacy e l’Authority per l’Antitrust, potrebbe dare vita ad un Mr. Anti-pirateria o cyber-sicurezza. Lo ha dichiarato il commissario UE alla Societa’ dell’Informazione, Viviane Reding, in un messaggio pubblicato sul suo sito web in occasione della Conferenza ministeriale sulla cybersicurezza, in corso a Tallin.

“L’Europa ha bisogno di un ‘Mr. cyber-sicurezza’ così come ha un ‘Mr. politica estera’” sostiene Reding, chiedendo che “abbia l’autorità di agire immediatamente in caso di attacchi di pirati informatici” coordinando la risposta Ue, e incaricato di sviluppare piani di sicurezza per rafforzare le difese contro gli hacker. “Continuerò a lottare affinché questo incarico venga istituito al più presto possibile”, promette il commissario.

Il commissario ricorda anche che ”un’interruzione di un mese di internet in Europa o negli Usa costerebbe perdite economiche di almeno 150 miliardi di euro”. La Commissione europea ha stimato una probabilita’ dal 10% al 20% di un attacco informatico contro le reti internet della Ue nei prossimi dieci anni.