iPadOriginal.com, iPadTested.com, iPadEnjoy.com, iPadProven.com in vendita su eBay

Prosegue il "caso iPad": come ricorderete Apple non sembra aver registrato alcun dominio ufficiale legato all'ultimo gioiello della tecnologia, il computer tablet iPad. Abbiamo visto nei giorni scorsi come alcuni fantasiosi domainers abbiano registrato domini contenenti la parola iPad e, almeno per ora, non abbiamo visto alcun caso di rivalsa di Apple nei loro confronti. Oggi troviamo su eBay ben quattro domini in vendita (con asta in scadenza nelle prossime ore) legati all'iPad: iPadOriginal.com, iPadTested.com, iPadEnjoy.com e iPadProven.com. Tutti e quattro hanno ricevuto una sola offerta (almeno fino al momento in cui sto scrivendo) ed è di appena 0.99 dollari. Che si tratti di cybersquatting mi sembra chiaro: i domini contengono il marchio Apple e uno di questi allude apertamente "all'originalità" (discutibilissima). Apple reagirà prima o poi?

2016-03-16T16:05:25+00:00 08/marzo/2010 |Brand protection|

Mo.de e iPadPorn.com venduti all'asta

Due interessanti aste di nomi a dominio sono appena state concluse. Il nome a dominio Mo.de è stato venduto per 21.160 dollari; una cifra interessante per un dominio di due caratteri che, in combinazione con l'estensione .de, crea la parola Mode, piuttosto esclusiva ed interessante. L'estensione .de è legata alla Germania e gode di un ottimo mercato ultimamente, soprattutto quando si tratta di nomi a dominio di pochi caratteri. Anche non volendo utilizzare il gioco dei suoi MO-DE, esistono molte imprese che possono utilizzare la sigla MO. Decisamente più controversa è la vendita di un altro dominio: iPadporn.com. Come saprete, iPad è l'ultimo gioiello di casa Apple e ha destato interesse anche nel mondo dei domain name proprio perchè Apple non ha registrato alcun dominio, lasciando aperto il mercato ai cybersquatter incalliti. Cosa farà Apple nei confronti di questo domain name? Si appellerà al WIPO presentando richiesta di arbitraggio? Foto [...]

2010-03-05T15:35:42+00:00 05/marzo/2010 |Nomi a dominio|

L’Oreal, il gigante del make up, si appropria del killer domain Makeup.com

L’Oreal, il gigante del make up e dei prodotti per la cura del corpo, ha effettuato un acquisto importantissimo nel mondo dei nomi a dominio. La compagnia si è infatti appropriata del dominio e del sito Makeup.com. Uno dei presenti all'asta avrebbe rivelato che il dominio è stato ottenuto a fronte di una cifra a sette zeri. Il killer domain Makeup.com ha una storia interessante alle sue spalle. Il dominio era di proprietà di Communicate.com, ora Live Current Media, poi la compagnia ha stretto un accordo per venderlo alla Manhattan Assets Corp insieme ad altri domini di rilevanza e valore incredibile: Automobile.com, Exercise.com e Call.com. Manhattan Assets Corp avrebbe dovuto pagare il 5% dei diritti sui vari domini, ma in seguito Live Current ha stretto un nuovo accordo per riacquisire Call.com dalla Manhattan Assets, restituendo i diritti fino ad allora percepiti. Sembra che L’Oreal abbia pagato oltre un milione di [...]

2016-03-17T16:12:29+00:00 04/marzo/2010 |Brand protection|

Record settimanale italiano: Risultati.it venduto per 32.ooo euro

Tra le importanti vendite all'asta di domain name figura anche un dominio tutto italiano: Risultati.it. Il dominio è stato acquistato all'asta per 32.000 euro, attestandosi tra le vendite più remunerative in ambito di country code top level domain (ccTLD). La cifra non è astronomica, ma è certamente importante per un dominio con una rilevanza simile. Risultati.it è immediato, semplice da ricordare e utilizzabile per siti che riportino risultati sportivi, magari legati al dorato mondo delle scommesse. Foto | Flickr

2010-03-04T18:52:07+00:00 04/marzo/2010 |Nomi a dominio|

Domini record: Metal.com in vendita per 65.000 dollari

Il metal è ancora vivo e vegeto, come la vendita del domain name Metal.com dimostra, attestandosi tra le vendite record realizzate nella settimana in corso. Metal.com è stato venduto all'asta per 65.000 dollari. L'ex proprietario del dominio era Wayne Lazarus della Stokes Lazarus & Carmichael LLP. Per il momento il nome del compratore non è noto. Senza dubbio si tratta di una cifra comprensibile: Metal.com gode di una rilevanza unica nel proprio genere, la parola Metal è decisamente generica ed è internazionale. Inoltre può contare sull'estensione .COM, una delle migliori attualmente. Il secondo dominio degno di nota venduto all'asta è Crosswords.net, acquistato per 15.000 dollari. Foto | Flickr

2016-03-17T16:12:42+00:00 02/marzo/2010 |Nomi a dominio|

Thinkpoint.com venduto per 25.000 dollari

Il domain name Thinkpoint.com è stato venduto in una subasta per 25 mila dollari, vincendo lo scettro della vendita più alta della settimana. Attualmente il dominio è parcheggiato e non sono note informazioni sul compratore. Una curiosità: il dominio era in vendita su due ben noti siti d'asta. Utilizzando Google Cache, poichè il registro del dominio è stato eliminato, scopriamo che il dominio era anche acquistabile anche tramite una vendita immediata (buy it now) al prezzo di 3 mila dollari.

2016-03-18T16:44:09+00:00 24/febbraio/2010 |Nomi a dominio|

Domini record: BlackJack.org venduto per $298.000

La febbre del gioco non si spegne: dopo la vendita record del domino Poker.org, acquistato per la bellezza di un milione di dollari, lo stesso acquirente (ovvero la PokerCompany.com) ha rivelato oggi di aver acquistato anche il domain name Blackjack.org per 298.000 dollari. Il dominio acquistato si attesta come seconda vendita più importante per un dominio .org di sempre. Il domain name è stato venduto il realtà nell'Ottobre 2007, ma la vendita era stata tenuta segreta sino ad oggi. Si tratta di cifre davvero da record che nulla hanno a che fare con la crisi economica. Che il mercato dei domini sia davvero superiore o si rivelerà tutta una bolla di sapone? Foto | Flickr

2016-03-17T16:29:39+00:00 23/febbraio/2010 |Brand protection|

SEX.com: nuovi sviluppi nella vicenda

La saga legata alla vendita del dominio sex.com ha nuovi sviluppi. Tutta la vicenda è stata magistralmente raccontata da Kieren McCarthy in un libro chiamato Sex.com. La pubblicità legata al libro lascia intendere parecchio: "quanto in là volete spingervi per ottenere la proprietà più redditizia su Internet?" La risposta non si fa attendere: il domino verrà venduto tramite un'asta privata. Qualsiasi offerente dovrà avere una certificazione che costa almeno 1 milione di dollari. Come vi avevamo già raccontato, il dominio era stato venduto in passato per 14 milioni di dollari e ben 120.000 visite uniche ogni mese. Il dominio verrà messo all'asta il 18 Marzo alle 11 am, ora di New York. Il libro della McCarthy racconta come il dominio sex.com sia stato oggetto della battaglia tra due uomini, Gary Kremen e Stephen Cohen, sviscerando tutta la storia che lo ha caratterizzato sin dal maggio del 1994. La battaglia per [...]

2016-03-17T16:29:51+00:00 22/febbraio/2010 |Brand protection|

Sex.com verrà venduto all'asta

Sex.com vinse la nomea del nome a dominio più caro della storia nel 2006, quando fu venduto per l'incredibile cifra di 14 milioni di dollari. Il dominio torna alla ribalta, poichè verrà venduto in una subasta, attirando la curiosità di tutti coloro si chiedano a quale prezzo verrà venduto questa volta. La subasta di terrà presso Windwls Marx Lane & Mittendorf, LLP, 156 West 56th Street a New York il 18 di Marzo 2010, alle 11 di mattina ora locale. Scommettiamo che supererà la cifra ottenuta nel 2006? Foto | Flickr

2016-03-17T16:30:59+00:00 19/febbraio/2010 |Brand protection|

Domini record: poker.org venduto per 1 milione di dollari

Che il poker stesse vivendo un momento di successo inarrestabile lo avevamo capito dalle pubblicità e trasmissioni televisive dedicatevi e dal fiorire di siti online per il gioco del poker. Il successo del gioco di carte raggiunge anche il mondo dei nomi a dominio, regalandoci una vendita record: il domain name poker.org è stato venduto all'asta per addirittura un milione di dollari. Si tratta di un record assoluto per l'estensione .org. A ottenere il domain name è stato PokerCompany.com, che ha deciso di ampliare il proprio parco siti dedicati al gioco online. Foto | Flickr

2016-03-16T16:09:53+00:00 18/febbraio/2010 |Nomi a dominio|